19 ottobre 2018
Aggiornato 20:00

Mitteleuropa Orchestra: una stagione da non perdere al Teatro Gustavo Modena

La splendida città stellata di Palmanova ospiterà da ottobre a dicembre 2018 la quarta, stagione musicale dell’Orchestra Regionale
Mitteleuropa Orchestra: una stagione da non perdere al Teatro Gustavo Modena
Mitteleuropa Orchestra: una stagione da non perdere al Teatro Gustavo Modena (Mitteleuropa Orchestra)

PALMANOVA - In un’affollata conferenza stampa che ha visto la presenza del Vicepresidente del Consiglio Regionale Stefano Mazzolini, del Sindaco di Palmanova Francesco Martines, del Presidente della Mitteleuropa Orchestra Franco Calabretto, del Sovrintendente Massimo Gabellone, del Direttore Ert Renato Manzoni, del Presidente della Fondazione Friuli Morandini e di numerosi rappresentanti dei Comuni e delle istituzioni artistiche regionali, è stata presentata la nuova Stagione Sinfonica della Mitteleuropa Orchestra e le linee di sviluppo economico della medesima, con una forte volontà regionale di investimento sulle sue progettualità.

LA STAGIONE sinfonica di Palmanova rappresenta per la Mitteleuropa Orchestra innanzitutto un omaggio alla Città UNESCO che l’ha accolta e la sostiene; inoltre fornisce la possibilità di avere una stagione propria, strutturata, una base fondamentale per la costruzione di progetti e programmi che poi vengono veicolati in altre sedi, nel territorio regionale, nazionale e internazionale. La programmazione intende offrire al pubblico un ampio ventaglio di possibilità, differenti per stile, linguaggio e forma, al fine di coinvolgere e incuriosire il maggior numero di persone, oltre a dimostrare come la Mitteleuropa Orchestra sia un organico flessibile e versatile, in grado di affrontare qualsiasi repertorio, dal tradizionale fino al crossover.

SI PARTIRÀ QUINDI VENERDÌ 19 OTTOBRE, alle 20.45, al Teatro Gustavo Modena di Palmanova, con il concerto della Mitteleuropa Orchestra diretta nell’occasione dal Maestro Francesco Fanna, con Letizia Michielon protagonista al Pianoforte. In programma Rosamunde Entr’acte D. 797 n.1 di F. Schubert, il Concerto per pianoforte ed orchestra n. 2 in Si Bem. Maggiore op. 19 di L. van Beethoven F. Mendelssohn e la Sinfonia n. 5 op. 107 in Re Maggiore ‘La Riforma’ di F. Mendelssohn.

SI PROSEGUIRÀ DOMENICA 28 OTTOBRE con un altro concerto da non perdere che vedrà la Mitteleuropa Orchestra, diretta dalla bacchetta di Adriano Martinolli, impegnata in un suggestivo programma che prevede la celebre Ouverture op. 52 di R. Schumann, la Sinfonia n.4 in Do Minore D. 417 ‘Die Tragische’ di F. Schubert  e l’esecuzione di una rara partitura del compositore istriano Antonio Illersberg, il Concerto per violino, affidato al talento della giovanissima Laura Bortolotto, lanciata oramai verso una carriera internazionale di primo livello.

NON MANCHERÀ UN MOMENTO DI ALTO ‘DIVERTISSEMENT’ VENERDÌ 22 DICEMBRE, con un progetto originale dedicato a Rossini, di cui ricorre il 150° anniversario della morte. Nato da un’idea del baritono Domenico Balzani, la Mitteleuropa Orchestra, diretta dal Maestro  Eddi De Nadai, si presenterà accompagnata dallo stesso Balzani e da alcune eccellenti giovani voci provenienti dalla sua classe di canto del Conservatorio Tomadini, impegnate a inventare un... nuovo ‘menu’ per la cena dal Maestro che vedrà tra i protagonisti  il noto attore Claudio Moretti.

VENERDÌ 23 NOVEMBRE, uno degli appuntamenti della Mitteleuropa Orchestra, diretta nell’occasione dal Maestro Igor Zobin, sarà dedicato ad una novità assoluta, rappresentata da una commissione di arrangiamenti di Valter Poles per organico classico di alcuni capisaldi del cosiddetto ‘progressive rock’ che negli anni ’70 ha portato la popolar music a livelli di grande impegno, artistico e politico, oltre che squisitamente musicale.

LA STAGIONE SINFONICA TERMINERÀ DOMENICA 16 DICEMBRE con un autentico concerto-evento dove la Mitteleuropa Orchestra, diretta dal Maestro Marco Guidarini, si esibirà con Giuseppe Albanese al pianoforte, un’artista di fama internazionale che incide per la celebre ‘Deutsche Grammophon’. In programma Il famoso Concerto n. 5 per pianoforte e orchestra in Mi bem. Maggiore op. 73 ‘Imperatore’ di L. van Beethoven seguito dalla Sinfonia n. 9 in Mi Minore Op. 95 ‘Dal Nuovo Mondo’ di A. Dvořák. La Stagione musicale è realizzata dalla Mitteleuropa Orchestra in collaborazione con l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, grazie al prezioso sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Friuli, l’associazione di Confindustria Udine, senza dimenticare il patrocinio del Comune di Palmanova. Sempre con l’ERT, da quest’anno, la Mitteleuropa Orchestra avvierà una serie di appuntamenti di formazione per l'infanzia

UNA STAGIONE IRRINUNCIABILE, da scoprire appuntamento dopo appuntamento per dare l’opportunità a Palmanova e a tutto il territorio regionale di vivere la grande musica.

Per ulteriori informazioni e programmi consultare il sito www.mitteleuropaorchestra.it .