12 dicembre 2018
Aggiornato 18:00

Casa delle farfalle: la stagione fredda non ferma le attività a Bordano

«Il 30 settembre chiudono le serre a Bordano e dal primo ottobre ripartiamo per realizzare il nuovo Naturama e la prossima stagione della Casa delle Farfalle»
Casa delle farfalle: la stagione fredda non ferma le attività a Bordano
Casa delle farfalle: la stagione fredda non ferma le attività a Bordano (Casa delle Farfalle di Bordano)

BORDANO - Le farfalle smettono di volare, fino alla prossima primavera, alla Casa delle farfalle di Bordano, ed è già tempo di consuntivi. «È stato un anno estremamente intenso per tutti noi qui a Bordano, ma il prossimo … lo sarà di più» dice Stefano Dal Secco, presidente della cooperativa Farfalle nella Testa. «I visitatori continuano ad arrivare e a lasciare Bordano soddisfatti e sorridenti, e il loro numero è in costante crescita negli ultimi anni. Ma soprattutto quest’anno ha preparato il terreno per il prossimo, in cui da Bordano ci allargheremo con svariate attività su tutta la provincia e oltre».

ACCORDI - Sono stati stretti accordi operativi con diverse realtà della pedemontana e del gemonese, tra cui l’Ecomuseo della Val del Lago, con cui la Casa continuerà a lavorare nella promozione del territorio ma soprattutto saranno proposte attività specifiche al Centro Visite di Interneppo, sul Lago di Cavazzo. «Stiamo collaborando con alcune realtà che si occupano di disabilità, e oltre ad aver creato laboratori e percorsi specifici, il prossimo anno renderemo la Casa delle Farfalle totalmente accessibile oltre che per le disabilità motorie anche per quelle cognitive, nell’ambito di un accordo con l’Associazione Progettoautismo Fvg».

RISTRUTTURAZIONE - Insieme invece l’Amministrazione di Bordano e all’UTI del Gemonese «abbiamo finito un progetto per la totale ristrutturazione energetica della Casa delle Farfalle, che porterà a una maggiore sostenibilità (già dal 2018 tutta la nostra elettricità proviene da fonti rinnovabili) e quindi in un più lungo periodo di apertura stagionale e maggiori risorse da dedicare all’offerta per il pubblico e alla ricerca».

NATURAMA - Infine, appunto, Bordano non rimarrà più un’isola, in regione. Partendo da qui, una rete di strutture dedicate all’intrattenimento educativo, alla cura della natura e del pianeta e alla cittadinanza scientifica, si sta sviluppando sul territorio. Naturama, al Città Fiera (un piccolo ma tra i più importanti esperimenti in Europa di science center innovativo e che insieme al centro di Sissa Medialab alla stazione di Trieste fa della nostra regione una punta di diamante in questo settore) finisce in questi giorni i primi due anni di sperimentazione e inizia a una nuova fase, anche con collaborazioni istituzionali di alto livello. Diventa operativa finalmente anche la Tana, un centro multifunzionale nell’alta Val Resia, ai piedi dei Musi, in cui trova posto un centro visite, una foresteria, e funge da punto di partenza di molteplici attività all’aperto nella valle.

FRIULANDO - Per quanto riguarda ancora nello specifico Bordano, è stata inaugurata Friulando, una rete d’impresa che comprende una manciata di piccole aziende friulane dell’agroalimentare di qualità, che hanno collaborato alla gestione del chiosco della Casa delle Farfalle. È stato un esperimento che ha funzionato molto bene e che il prossimo anno porterà importanti sviluppi, con una completa ristrutturazione delle aree esterne.

DIDATTICA - In grande spolvero il settore della didattica (che in definitiva rappresenta il cuore delle attività) sia per quanto riguarda il numero delle attività erogate (oltre 400 interventi in 190 giorni, per quasi 4 mila ragazzi solo a Bordano) che per la qualità e la varietà, sempre nell’ambito delle scienze naturali. Importanti stanno diventando anche i progetti su misura per scuole e insegnanti particolarmente sensibili ai temi della Terra e della sostenibilità. Quest’anno per la prima volta è infine stato organizzato con successo un Open Day per gli insegnanti a Bordano, che dal prossimo anno allargheremo anche alle altre nostre strutture. Per far funzionare questa ‘macchina’ sempre più grande e complessa però non potremo fermarci neppure un attimo. «Il 30 settembre chiudono le serre a Bordano e dal primo ottobre – stanchi ma felici – ripartiamo per realizzare il nuovo Naturama e la prossima stagione della Casa delle Farfalle».

Casa delle Farfalle: via Canada 5 | Bordano | 344 2345406 | www.bordanofarfalle.it |

Naturama Science Center: via Antonio Bardelli 4 | Martignacco | www.naturamacenter.it |

La Tana in Val Resia: Località Lischiazze | Resia | www.tanavalresia.it |