12 dicembre 2018
Aggiornato 07:00

Controlli straordinari in Borgo Stazione: 2 arresti e 16 denunce

Il monitoraggio eccezionale del territorio proseguirà, da parte della Polizia di Udine, anche nelle prossime settimane
Controlli straordinari in Borgo Stazione: 2 arresti e 16 denunce
Controlli straordinari in Borgo Stazione: 2 arresti e 16 denunce (Ansa | Claudio Giovannini)

UDINE – Ancora controlli straordinari in Borgo Stazione: due le persone arrestate e 16 i denunciati. Anche durante lo scorso fine settimana, infatti, il Questore di Udine ha disposto dei controlli del territorio connessi al recente incremento nel capoluogo udinese della presenza di stranieri richiedenti protezione internazionale.

I CONTROLLI - Gli accertamenti, finalizzati al rintraccio di cittadini stranieri in posizione irregolare, oltre che alla prevenzione e al contrasto della criminalità diffusa nelle aree limitrofe alla stazione ferroviaria, nei parchi e nei giardini, si sono sommati a quelli ordinari, quotidianamente assicurati dalla sezione volanti. I servizi sono stati effettuati da personale della polizia di Stato della locale Questura affiancato da quello del reparto prevenzione crimine Veneto di Padova, e hanno permesso in soli tre giorni di identificare 302 persone, controllare 79 veicoli e 4 pubblici esercizi.

DUE ARRESTI - Giovedì 27 settembre un cittadino del Ghana è stato tratto in arresto in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere mentre nel pomeriggio di venerdì 28 è stato tratto in arresto, per detenzione illecita ai fini di spaccio di stupefacente, un cittadino pakistano 33enne, trovato in possesso di 33,3 grammi di hashish nei pressi di un edificio scolastico in via del Vascello.

LE DENUNCE - Sedici, invece, le persone denunciate in stato di libertà. Di queste, 11 stranieri per inosservanza del divieto di ritorno nel comune di Udine; 2 cittadini bengalesi per resistenza a pubblico ufficaile e interruzione di pubblico servizio, mediante condotta attiva rivolta ai controllori dei titoli di viaggio nominati dalla Società di trasporti Saf; un cittadino italiano per detenzione illecita di modica quantità di sostanza stupefacente; un minore pakistano per detenzione illecita di 14,7 grammi di hashish; ancora un minore, italiano, per ricettazione di uno scooter. In totale sono stati sequestrati in tutto 50 grammi di stupefacente. I controlli straordinari proseguiranno anche nelle settimane seguenti.