12 dicembre 2018
Aggiornato 07:00

Udine, squadre della sicurezza operative dal 15 ottobre

Fino al mese di febbraio, 3 coppie di vigilantes pattuglieranno in auto le zone più a rischio della città, dalle 18 alle 24. Provvedimento da 67 mila euro

UDINE – Le squadre della sicurezza faranno la loro apparizione in città a partire dal 15 ottobre. La conferma arriva dalla giunta comunale, e in particolare dall’assessore Alessandro Ciani, che ha spiegato le caratteristiche del provvedimento. «Fino al mese di febbraio, 3 coppie di vigilantes pattuglieranno in auto le zone più a rischio della città, dalle 18 alle 24. Un servizio – ha chiarito l’assessore – che sarà attivato sotto la supervisione della Polizia locale, con l’obiettivo di tutelare il patrimonio pubblico e privato, controllare i luoghi pubblici e garantire la quiete pubblica».

SICUREZZA COME PRIORITA' - Gli agenti, che saranno armati, non dovranno intervenire direttamente, se non in caso di estrema necessità, ma saranno obbligati a segnalare eventuali problemi riscontrati al Comando di Polizia locale. Sarà poi quest’ultimo a decidere se intervenire direttamente o se girare la segnalazione delle altre forze dell’ordine. «Ringrazio Prefetto e Questore per averci consentito di arrivare a questo risultato – ha aggiunto l’assessore Ciani –. Questa amministrazione vuole lanciare un segnale politico chiaro: non attendiamo di poter avere più agenti della Polizia locale in organico, ma agiamo subito, in maniera diretta, perché per noi, la sicurezza, è una priorità. Chi non lo capisce – chiude – o non conosce la città o non parla con i suoi cittadini».

PROVVEDIMENTO DA 67 MILA EURO - Un intervento che, complessivamente, avrà un costo di 67 euro e che durerà fino a quando le stesse mansioni potranno essere assunte dai nuovi vigili urbani che entreranno in pianta organica, quindi entro il mese di marzo 2019. «Cerchiamo nuovi agenti per la Polizia Locale e anche un nuovo comandante», ha detto il sindaco Pietro Fontanini intervenendo sul tema.