16 ottobre 2018
Aggiornato 08:30

A Resiutta c'è profumo di autunno: torna festa dell'agricoltura

In programma escursioni, laboratori e tavole rotonde
A Resiutta c'è profumo di autunno: torna festa dell'agricoltura
A Resiutta c'è profumo di autunno: torna festa dell'agricoltura (Pro Loco Val Resia)

RESIA - Le strade di Resiutta si colorano nuovamente d'autunno. Ritorna uno degli appuntamenti più attesti della zona: la festa dell'Agricoltura. E quest'anno si punta a raggiungere le 10 mila presenze con un programma adatto a tutti i gusti: dagli amanti del buon cibo, agli appassionati di camminate fino alle famiglie con bambini.

DOMENICA 7 OTTOBRE le vie del paese saranno animate dai 120 stand presenti, ognuno con prodotti tipici del territorio: da quelli gastronomici all'artigianato tradizionale. La kermesse è organizzata dal Comune di resiutta, l'Uti Canal del Ferro – Val canale,  l'Ente Parco delle Prealpi Giulie e la Pro Loco di Resiutta.

LA FESTA sarà anche l'occasione per presentare la pubblicazione ‘Geovagando’, un viaggio geologico alla scoperta dei geositi delle Alpi Giulie Merigdionali e delle Prealpi giulie. L'appuntamento è in programma alle 9, nella sede delle ex scuole. Sempre lì, alle 11, si parlerà anche di investimenti e idee per la promozione dei patrimoni territoriali locali. Cuore della discussione lo sviluppo della ciclovia Alpe Adria, il cui tracciato passa proprio per Resiutta. "L'appuntamento del 7 ottobre  - spiega il sindaco di Resiutta, Francesco Nesich - coinvolge le istituzioni pubbliche, le imprese locali, le agenzie funzionali del trasporto, della gestione di patrimoni territoriali, della promozione dello sviluppo locale e le associazioni economiche, sociali, ambientali, cicloturistiche con l’obiettivo di individuare le idee fondamentali e gli investimenti prioritari (necessari per la promozione dei patrimoni territoriali. Una delle prospettive più concrete dello sviluppo locale è legato alla cosiddetta ‘bio-economia’. Si tratta di quella economia di territorio che ha a che fare con la creatività, l’arte e la storia, la salute e l’assistenza, l’artigianato di produzione e di servizio, la ricettività ed accoglienza, l’agroalimentare». Da qui la decisione di confrontarsi per far emergere le reali possibilità del territorio, anche alla luce dei numeri crescenti dei turisti che ogni anno passano per Resiutta e per il Canal del Ferro.

TREKKING - Non possono mancare le escursioni per gli appassionati di trekking, organizzate sotto l'egida del Parco delle Prealpi Giulie. La prima porterà gli appassionati alla scoperta della Miniera di Resiutta, mentre l'altra, dedicata alle famiglie con bambini e organizzata in collaborazione con l'associazione CamminaBimbi, condurrà i più piccoli fino al Sasso del Diavolo, facendo conoscere anche le leggende del luogo. In paese a Resiutta, invece, ci sarà la possibilità di cucinare con gli scarti, dalle 11 alle 14, grazie al laboratorio di eco cucina condotto da Alessandra Porcaro. Ne pomeriggio la guida naturalistica del Parco delle Prealpi Giulie condurrà un laboratorio dedicato alle impronte degli animali. A fare da cornice alla kermesse la musica itinerante con i ‘Furlans a manete’, la pesca di beneficenza con piante, fiori e semi e la mostra fotografica del Circolo Speleologico Friulano.