18 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Il Tribunale di Udine lo aveva condannato per rapina e sequestro di persona: arrestato in Francia

Oltre al 45enne africano, nei giorni scorsi è stato fermato anche un 48enne polacco ricercato per contrabbando di sigarette
Il Tribunale di Udine lo aveva condannato per rapina e sequestro di persona: arrestato in Francia
Il Tribunale di Udine lo aveva condannato per rapina e sequestro di persona: arrestato in Francia (Diario di Udine)

UDINE – Sulla testa di entrambi pendeva un mandato di arresto europeo. Il primo era ricercato per rapina e sequestro di persona, il secondo per contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Entrambi sono finiti in manette. Si tratta di un 45enne cittadino africano e un 48enne polacco.

IN POLONIA - Nella giornata del 2 ottobre la polizia polacca, in località Przemysl, ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo, emesso nel febbraio del 2011 dalla Procura della Repubblica di Udine, nei confronti del 48enne polacco, J.M.J. le sue inziali, condannato a una pena di 3 anni, 5 mesi e 28 giorni di reclusione. L’uomo, assieme a un connazionale era stato controllato alla barriera autostradale di Tarvisio e trovato con 47 chili di sigarette di contrabbando.

IN FRANCIA - Il 45enne africano, invece, B.J.C., era stato condannato nel 2017 a 5 anni, 1 mese e 10 giorni di reclusione per violenza ripetuta e perpetrata nei confronti della convivente. I fatti risalgono al marzo 2010 e al 2011. Rintracciato in Francia, l’africano è stato arrestato. L’operazione è stata effettuata dalla squadra mobile di Udine in collaborazione con la polizia di frontiera di Roma Fiumicino.