10 dicembre 2018
Aggiornato 21:30

Bossolo di proiettile al sindaco Di Bernardo

Oltre alla pallottola, nella busta c’era anche un messaggio: “Ti avevamo consigliato di dimetterti”. Indagano i carabinieri
Bossolo di proiettile al sindaco Di Bernardo
Bossolo di proiettile al sindaco Di Bernardo (G.G.)

VENZONE – Un bossolo di proiettile contenuto in una busta. A riceverlo, venerdì mattina, nel municipio di Venzone, è stato il sindaco Fabio Di Bernardo. Oltre alla pallottola, nella busta c’era anche un messaggio: «Ti avevamo consigliato di dimetterti».

TUTTO NASCE CON LE ELEZIONI REGIONALI - Un chiaro richiamo alla querelle politica che sta coinvolgendo l’amministrazione di Venzone dopo la mancata elezione in Regione dello stesso Di Bernardo. Dimissioni, contro-dimissioni, crisi di giunta fino alla nomina di due assessori esterni, di Gianni Torrenti (ex assessore in Regione) e di Gabriella Martinuzzi, già consigliere comunale a Tricesimo.  

INDAGANO I CARABINIERI - Il grave atto intimidatorio ricevuto dal sindaco Di Bernardo è stato subito denunciato ai carabinieri della locale stazione, che hanno avviato le indagini insieme ai colleghi della Compagnia di Tolmezzo. Le prime risposte sono già arrivate: il bossolo, già esploso, appartiene a una pistola calibro 9.