29 novembre 2020
Aggiornato 07:30
CIVIDALE

Fugge da una struttura protetta rubando un furgone: bloccato dai carabinieri

Un 17enne che aveva già fatto parlare di sé al Civiform. L'assessore Roberti chiede norme più restrittive per le comunità di minori

CIVIDALE – Nei giorni scorsi era balzato agli onori della cronaca per aver danneggiato una serie di automobili e aver rubato delle biciclette. Per questi suoi gesti, un 17enne ospite del Civiform di Cividale, era stato trasferito in una struttura protetta a Duino. E anche qui è riuscito a far parlare di sé.

Il ragazzo, infatti, è riuscito a fuggire rubando un furgone. I carabinieri l'hanno bloccato solo dopo un rocambolesco inseguimento, con una manovra piuttosto rischiosa. Il 17enne, prima di fuggire a bordo del mezzo, l’ha riempito di merendine sottratte alla mensa della struttura e dei suoi effetti personali. Il giovane è stato arrestato a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Trieste. 

Sulla questione è intervenuto anche l’assessore regionale agli Enti locali e Sicurezza, Pierpaolo Roberti «Ringrazio le Forze dell'ordine, e in particolare la centrale operativa della compagnia dei carabinieri di Aurisina, che hanno agito in maniera tempestiva: affinché non si ripetano fatti del genere è allo studio da parte dell'amministrazione regionale una più restrittiva regolamentazione in merito alle strutture per minori, sia per quanto riguarda i costi, sia per quanto riguarda le modalità di controllo dei ragazzi ospitati».