16 ottobre 2018
Aggiornato 19:00

Fugge da una struttura protetta rubando un furgone: bloccato dai carabinieri

Un 17enne che aveva già fatto parlare di sé al Civiform. L'assessore Roberti chiede norme più restrittive per le comunità di minori
Fugge da una struttura protetta rubando un furgone: bloccato dai carabinieri
Fugge da una struttura protetta rubando un furgone: bloccato dai carabinieri (Carabinieri)

CIVIDALE – Nei giorni scorsi era balzato agli onori della cronaca per aver danneggiato una serie di automobili e aver rubato delle biciclette. Per questi suoi gesti, un 17enne ospite del Civiform di Cividale, era stato trasferito in una struttura protetta a Duino. E anche qui è riuscito a far parlare di sé.

Il ragazzo, infatti, è riuscito a fuggire rubando un furgone. I carabinieri l'hanno bloccato solo dopo un rocambolesco inseguimento, con una manovra piuttosto rischiosa. Il 17enne, prima di fuggire a bordo del mezzo, l’ha riempito di merendine sottratte alla mensa della struttura e dei suoi effetti personali. Il giovane è stato arrestato a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Trieste. 

Sulla questione è intervenuto anche l’assessore regionale agli Enti locali e Sicurezza, Pierpaolo Roberti «Ringrazio le Forze dell'ordine, e in particolare la centrale operativa della compagnia dei carabinieri di Aurisina, che hanno agito in maniera tempestiva: affinché non si ripetano fatti del genere è allo studio da parte dell'amministrazione regionale una più restrittiva regolamentazione in merito alle strutture per minori, sia per quanto riguarda i costi, sia per quanto riguarda le modalità di controllo dei ragazzi ospitati».