13 dicembre 2018
Aggiornato 01:00

Esordio da incubo per la Gsa sconfitta a Imola

Dopo un precampionato quasi da sogno prima sconfitta in Campionato, 78 a 71
Esordio da incubo per la Gsa sconfitta a Imola
Esordio da incubo per la Gsa sconfitta a Imola (Fb)

UDINE - La Gsa Udine cade 'male' a  Imola nella prima di campionato per 78 a 71. Dopo un precampionato quasi da sogno, contro squadre di grande spessore, i bianconeri si risvegliano bruscamente in Romagna, al cospetto di una squadra che ha tirato e, soprattutto, difeso meglio.

I primi due quarti avevano forse illuso gli uomini di Cavina, capaci di rimanere quasi sempre  in vantaggio e di dare l'impressione di potere scappare da un momento all'altro. Nonostante un Cortese che sembra dovere ancora smaltire la ruggine post infortunio alla spalla, la Gsa era, infatti, riuscita a cavalcare la grande vena realizzativa di Mortallaro, subentrato ad un incerto Pellegrino, che convertiva a canestro ogni possesso (10 punti per lui alla fine della prima frazione).

Nel secondo quarto, aumentavano gli scricchiolii nella difesa bianconera che, dopo avere subito il centro imolese, ex Trieste, Simioni, pativa anche la verve sotto canestro di Rossi per il quale era fin troppo facile andare in doppia cifra a metà match. Udine, però, con un buon Powell e qualche positiva iniziativa dell'ex di turno Penna riusciva a mantenersi in vantaggio, seppur assottigliato a soli tre punti (37-40).

Nella ripresa Imola completava la rimonta traendo vantaggio, in particolare, dalla vivacità dei suoi due americani, Raymond e Bowers, capaci di mietere punti sia vicino che lontano dal canestro che contribuivano al decisivo parziale di 11 a 0 per i romagnoli. Cavina provava quintetti alternativi con Powell come centro e Nikolic ala grande, ma al di là di un piccolo break di 8 a 0 in apertura dell'ultima frazione di gioco (68-62), la partita scivola via con una certa tranquillità nelle mani dei padroni di casa che approfittavano, nel finale, anche di alcuni banali errori di Spanghero che stoppavano le velleità di rimonta friulana.

Le Naturelle Imola Basket - G.S.A. Udine 78-71 (16-21, 37-40, 61-53)
Le Naturelle Imola Basket: B.j. Raymond 18 (5/7, 2/6), Emanuele Rossi 14 (6/8, 0/0), Alessandro Simioni 11 (5/7, 0/1), Mattia Magrini 10 (0/0, 2/3), Timothy jermaine Bowers 9 (4/9, 0/2), Robert Fultz 8 (1/3, 2/4), Nicholas Crow 4 (1/4, 0/5), Marco Montanari 4 (0/1, 1/2), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0), Saliou Ndaw 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0), Patricio Prato 0 (0/0, 0/0). All. Di Paolantonio.
G.S.A. Udine: Chris Mortellaro 17 (7/7, 0/0), Marshawn Powell 14 (2/5, 2/3), Trevis Simpson 13 (6/11, 0/4), Riccardo Cortese 9 (3/5, 1/6), Lorenzo Penna 7 (2/6, 1/4), Stefan Nikolic 7 (2/2, 1/1), Marco Spanghero 3 (0/0, 1/4), Francesco Pellegrino 1 (0/3, 0/1), Mauro Pinton 0 (0/0, 0/2), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/0). All. Cavina.