13 dicembre 2018
Aggiornato 01:00

Truffatori in manette: a loro carico 21 colpi, soprattutto a danno di anziani

La banda, quattro persone italiane di origine rom, commetteva anche furti con la classica effrazione, avrebbe racimolato un bottino di 95 mila euro
Truffatori in manette: a loro carico 21 colpi, soprattutto a danno di anziani
Truffatori in manette: a loro carico 21 colpi, soprattutto a danno di anziani (AdobeStock | lettas)

FVG - "Devo affittare un appartamento in questo palazzo, posso vedere com'è il suo?». Con questa e altre richieste inventate quattro persone italiane di origine rom, due uomini e due donne, sarebbero riuscite a carpire la fiducia soprattutto di anziani e a mettere a segno almeno 21 colpi (20 furti e una rapina) in varie regioni italiane (Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia).

LA ‘TECNICA’ - le donne affabulavano le vittime, gli altri si impadronivano di denaro e preziosi. Tre di loro - due uomini di 38 e 20 anni e una 20enne, residenti in provincia di Roma - sono stati arrestati dai carabinieri di Numana della compagnia di Osimo con l'operazione 'Go Away' con le accuse di associazione per delinquere finalizzata ai furti e rapina su ordine del gip di Ancona Antonella Marrone, su richiesta dal pubblico ministero Rosario Lioniello. Un'altra donna, 19 anni, è stata denunciata per gli stessi reati. La banda, che commetteva anche furti con la classica effrazione, avrebbe racimolato un bottino di 95 mila euro.