18 dicembre 2018
Aggiornato 12:30

Marcio Amoroso torna a Udine e dedica un coro alla Curva Nord

L'attaccante brasiliano ha ammesso che la città, per lui, è come una seconda casa

UDINE – Marcio Amoroso, indimenticabile giocatore brasiliano che ha fatto la storia dell’Udinese, è ritornato in Friuli. E come dimostrazione d’affetto verso quelli che per diverse stagioni sono stati i suoi tifosi, prima del trasferimento al Parma, ha voluto intonare uno dei cori più gettonati dalla Curva Nord (con l'immancabile 'taglio' di vino rosso in mano).

UDINE COME UNA SECONDA CASA - «Per me Udine e l’Udinese sono una seconda pelle, una seconda casa», ha detto, ricordando gli splendidi anni trascorsi in bianconero, con la conquista del titolo di capocannoniere della serie A.

UN AFFETTO RICAMBIATO DAI TIFOSI - Un affetto da sempre contraccambiato dai tifosi friulani, che hanno considerato fin dai primi momenti Marcio Amoroso come un grande giocatore e soprattutto come una grande persona. Ecco perché rivederlo a Udine è sempre un piacere e l’accoglienza che gli viene riservata è sempre molto calorosa.