12 dicembre 2018
Aggiornato 07:00

Salute: Riccardi, 18,6 mln euro per i servizi ai disabili e agli anziani

Lo stanziamento sarà ripartito per 12,6 milioni di euro sull'esercizio 2019, mentre i restanti 6 milioni di euro ricadranno sull'esercizio 2020
Salute: Riccardi, 18,6 mln euro per i servizi ai disabili e agli anziani
Salute: Riccardi, 18,6 mln euro per i servizi ai disabili e agli anziani (Regione Friuli Venezia Giulia)

FVG - «Vogliamo dare al Friuli Venezia Giulia un'assistenza di qualità. Per farlo abbiamo bisogno di strutture adeguate, aggiornate, funzionali: un percorso già iniziato e che proseguiamo con lo stanziamento di 18,6 milioni di euro per l'adeguamento delle strutture che erogano servizi residenziali per anziani non autosufficienti e servizi per disabili». Lo ha dichiarato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, commentando la relativa delibera da lui proposta e approvata dalla Giunta regionale.

SANITA' - «Abbiamo destinato l'intera quota disponibile - ha continuato Riccardi - per consentire la realizzazione di interventi relativi alle norme di sicurezza antincendio e antinfortunistiche oltre che per il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche. Si tratta - ha evidenziato il vicegovernatore - di aggiornare e rendere più performanti gli edifici che ospitano attività assistenziali per anziani non autosufficienti, strutture che devono rispondere a standard elevati di qualità per dare a chi ne usufruisce e a chi ci lavora il massimo della sicurezza e della funzionalità». Accanto ai capitoli di spesa indicati ci sono anche la sostituzione di arredi e attrezzature destinati alle attività assistenziali.

RIQUALIFICAZIONE - «È importante - ha continuato Riccardi - intraprendere presto il cammino verso la riqualificazione del nostro sistema sanitario. Per questo è da sottolineare che la norma ci permette di concedere e trasferire, in via anticipata, il 100% della spesa prevista alle strutture aventi diritto. Da precisare anche che questo stanziamento non riguarda i soggetti privati aventi scopo di lucro». Lo stanziamento di 18,6 milioni di euro sarà ripartito per 12,6 milioni di euro sull'esercizio 2019, mentre i restanti 6 milioni di euro ricadranno sull'esercizio 2020.