23 settembre 2019
Aggiornato 18:00
Arte

L'arte dei pazienti pediatrici di 26 paesi del mondo, in mostra a Udine

Gli elaborati di giovani artisti saranno esposti in 30 città, tra cui il capoluogo friulano, al padiglione di ingresso della Clinica Universitaria Ospedaliera Santa Maria della Misericordia
L'arte dei pazienti pediatrici di 26 paesi del mondo, in mostra a Udine
L'arte dei pazienti pediatrici di 26 paesi del mondo, in mostra a Udine

UDINE - Abio Udine onlus ha aderito al IV festival internazionale di pittura dei pazienti pediatrici organizzato da HeArt-Health&Art branca di Usern (Universal Scientific Education and Research Network).

L’ESPOSIZIONE - Gli elaborati di giovani artisti (tra i 6 e i 18anni) che nella loro vita hanno vissuto un ricovero ospedaliero, saranno esposti in 30 città, tra cui Udine, al padiglione di ingresso della Clinica Universitaria Ospedaliera Santa Maria della Misericordia (fino al 15 novembre 2018).

I FINALISTI - Per il Festival - volto a sensibilizzare sul tema della salute in età pediatrica, con particolare riguardo alla ricerca scientifica - sono stati inviati più di 1.400 disegni provenienti da 26 paesi del mondo, quelli esposti sono i 40 finalisti. I migliori 12 saranno premiati al prossimo congresso Usern che si terrà il 10 novembre a Reggio Calabria, all’Università Mediterranea. Le passate edizioni del Festival (che quest’anno si tiene in Italia) si sono svolte a Teheran (Iran 2015), Budapest (Ungheria 2016) e Hkarkiv (Ucraina 2017).

L’ORGANIZZAZIONE - Usern è l’organizzazione internazionale che si occupa di tutta la sfera medica per creare una rete affidabile di risorse universalmente validate che includano idee, strutture, risorse umane, finanziarie ed educative al fine di avviare e facilitare una ricerca scientifica autentica, etica e professionale volta a migliorare la vita umana. Il dottor Nima Rezaei ne è il presidente e referente del progetto del Festival.