13 novembre 2018
Aggiornato 04:30

Suns Europe: molte novità in programma per la 4^ edizione

Anche quest’anno sarà un confronto fra lingue con una storia antica e forme di comunicazione moderne e contemporanee
Suns Europe: molte novità in programma per la 4^ edizione
Suns Europe: molte novità in programma per la 4^ edizione (Andrea Tomasin)

UDINE – A Suns Europe quest’anno le note incalzanti e orecchiabili dell’europop si alterneranno ai ritmi del country folk e ai suoni graffianti del post rock, ma non solo. Oltre ai padroni di casa del Friuli, gli artisti che si esibiranno in occasione della kermesse, giunta alla sua 4^edizione, proverranno dal Cantone dei Grigioni, dai Paesi Catalani, ma anche dalla minoranza svedese della Finlandia, e poi da Galizia, Paese Basco, Galles, Bassa Sassonia e Ladinia. Il cast della nuova edizione di Suns Europe - progetto della cooperativa Informazione Friulana col sostegno finanziario dell'ARLeF - Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli - è ormai definito. Dal 29 novembre al 2 dicembre, a Udine, protagonisti saranno le band, i registi, gli scrittori e gli attori provenienti da mezza Europa. Tutti presenteranno la loro arte, ma anche la loro lingua minorizzata.

ARTI - Anche quest’anno sarà un confronto fra lingue con una storia antica e forme di comunicazione moderne e contemporanee. Un Festival fatto di arte, contaminazione, talento, pluralismo linguistico, creatività. L’appuntamento è sempre al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (in programma anche molteplici eventi collaterali in diverse location sparse in città), quando a essere protagonisti saranno la musiche (musica), il cine (cinema), il teatri e la leterature (letteratura) declinati nelle lenghis minoritariis (lingue minoritarie) del Vecchio Continente.

NOVITA’ - Qual è l’obiettivo del principale Festival europeo che racconta e fa conoscere a tutti le lingue minorizzate? Promuovere produzioni artistiche ricercate e originali, mostrando come la diversità linguistica in Europa, oltre a essere una ricchezza culturale e un diritto fondamentale, sia anche un’inestimabile risorsa creativa. Fino al 29 ottobre c’è anche la possibilità di entrare a far parte dello staff dei volontari compilando la richiesta dal sito www.sunseurope.com. Sarà così possibile lasciarsi contaminare dall’atmosfera unica del Festival che quest’anno si propone al suo pubblico con molte novità a partire dal programma, che vedrà delle piccole grandi ‘rivoluzioni’; dalle giornate (quattro e non più tre); dalle location, quest’anno ci sarà fra le altre anche il Teatro San Giorgio; fino alla serata-evento, cuore di Suns Europe, non più appuntamento conclusivo.

IL FESTIVAL - Suns Europe è un progetto organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana col sostegno finanziario dell'ARLeF - Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli, in collaborazione con la cooperativa PuntoZero e altri soggetti pubblici e privati, friulani e internazionali, con il patrocinio del Consiglio d’Europa e dell’NPLD - Network to Promote Linguistic Diversity, la rete europea per la promozione della diversità linguistica.

INFO - Tutto il programma e le info sono su www.sunseurope.com e sulla pagina Facebook ‘SUNS Europe’.