19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

I vini friulani d’eccellenza premiati a Milano dai sommelier

Il Friuli si è confermato prima regione d’Italia per la qualità dei vini a bacca bianca. Duecento aziende e 1.800 etichette recensite. Premio speciale al Picolit di Livio Felluga
I vini friulani d’eccellenza premiati a Milano dai sommelier
I vini friulani d’eccellenza premiati a Milano dai sommelier (Vitae Milano)

FVG – Saranno gli avveniristici spazi del The Mall, a Milano, a ospitare sabato 20 ottobre la presentazione di Vitae2019, la Guida ai vini d’Italia realizzata dall’Ais, l’Associazione italiana sommelier. Il Friuli Venezia Giulia - con 200 aziende recensite e oltre 1800 etichette degustate – è la prima regione d’Italia per i vini a bacca bianca con le ‘4 viti’: 43 le etichette che potranno esibire il simbolo dell’eccellenza assegnato dai degustatori Ais. Sono state inoltre ben 59 i vini che hanno sfiorato il massimo riconoscimento.

IL PREMIO ‘TASTEVIN’, che individua il vino che in ogni regione è stato il più rappresentativo per qualità e interesse storico, è andato al Picolit Docg 2013 dell’azienda Livio Felluga. Prodotto in poche centinaia di bottiglie da mezzo litro, è una vera rarità.

OLTRE ALL’APPUNTAMENTO DI MILANO, i vini regionali con le ‘4 viti’ verranno riproposti in degustazione anche in Friuli, nell’ambito della manifestazione ‘Mille motivi per esserci’ che i sommelier del Friuli Venezia Giulia organizzeranno negli spazi di  Villa Rubini a Merlana (Trivignano Udinese) il 17 novembre prossimo. Un’occasione imperdibile per assaggiare il top della produzione vinicola regionale.

PER REALIZZARE LA GUIDA DEI VINI D’ITALIA VITAE2019, arrivata alla quinta edizione, i sommelier di tutt’Italia hanno degustato e recensito 20mila vini, premiandone circa seicento con l’eccellenza. Stampata in edizione cartacea in oltre 40mila copie, Vitae rappresenta la bibbia dei winelover in Italia e all’estero ed è consultabile anche su smartphone grazie a un’apposita applicazione facilmente scaricabile dagli app store.