20 luglio 2019
Aggiornato 10:00
Calcio

L'Udinese perde ancora: al Friuli il Napoli passa per 3 a 0

Lezione forse troppo pesante per gli uomini di Velasquez, che non riescono più a trovare la via del gol
L'Udinese perde ancora: al Friuli il Napoli passa per 3 a 0
L'Udinese perde ancora: al Friuli il Napoli passa per 3 a 0 ANSA

UDINE – Non sa più vincere questa Udinese, che perde anche con il Napoli. Quarta sconfitta consecutiva per i bianconeri, che al Friuli incassano un pesante 3 a 0 dalla squadra di Ancelotti. Eppure l’Udinese, fino all’inizio della ripresa, era sembrata capace di reggere il confronto e di poter raggiungere almeno il pareggio.

IL VANTAGGIO DEL NAPOLI NEL PRIMO TEMPO - Nei primi minuti di gioco il Napoli appare più reattivo. Napoli che dopo appena tre minuti perde Verdi per infortunio. La prima conclusione arriva al 10’, con Callejon che è bravo ad accentrarsi e a far partire un tiro potente bloccato da Scuffet. Il numero 7 degli azzurri si rende pericoloso anche al 13’ con una botta da fuori area che termina alta. Il vantaggio del Napoli arriva al 14’ con un gran gol di Fabian Ruiz, bravo a beffare Scuffet con un destro a giro dai 20 metri. L’Udinese si affaccia per la prima volta in avanti al 22’, con De Paul che tenta la soluzione dalla distanza, ma senza fortuna. E’ Lasagna, poco dopo, al 23’, a impegnare l’ex Karnezis con un diagonale potente dopo una gran cavalcata. Il Napoli non si accontenta del vantaggio e continua a produrre gioco. Al 32’ altra occasione per gli azzurri, con Zielinski che aggancia male il pallone e spreca a due passi dalla porta. Risponde Lasagna sulla ripartenza, ma la sua conclusione in mezza rovesciata è debole. Al 33’ è Mertens a cercare la via della rete, con la sua conclusione che lambisce l’incrocio. Occasione per Pussetto nel recupero, con Karnezis che non si fa sorprendere. Poco dopo Lasagna, da buona occasione, manda in curva un pallone invitante.

NELLA RIPRESA GLI ALTRI DUE GOL - Riparte la ripresa con l’Udinese che appare più coraggiosa, pur non riuscendo a impensierire Karnezis. Al 12’ occasione per Lasagna che servito dalla sinistra in mezzo all’area si fa murare, al momento del tiro, prima da Albiol, poi da Karnezis. Ancora Lasagna, al 16’, imbeccato da De Paul, si fa deviare in angolo il tiro dalla difesa partenopea. Al 23’ su un cross di Mertens si avventa Samir che per poco non fa autogol colpendo il palo nel tentativo di respingere la palla. L’Udinese preme sull’acceleratore alla ricerca del pareggio, grazie anche all’ingresso in campo di Barak, ma sfondare le linee del Napoli non è facile. Al 20’ grande occasione per Zielinski che batte a colpo sicuro ma viene murato dalla difesa bianconera. Al 33’ l’arbitro fischia un rigore per il Napoli per un tocco di mano in area di Opoku: della battuta si incarica Mertens che spiazza Scuffet. Passano solo tre minuti e Napoli ancora in rete, con il neo entrato Rog che sorprende il portiere dei friulani con un destro dalla distanza. L'Udinese incassa il colpo e dopo 4 minuti di recupero la partita termina senza altre emozioni.