13 novembre 2018
Aggiornato 04:30

Pd Fvg, trovato l'accordo per la segreteria: toccherà a Shaurli

L'altro pretendente, Coppola, fa un passo indietro. Sarà il vice. La soddisfazione di Spitaleri
Pd Fvg, trovato l'accordo per la segreteria: toccherà a Shaurli
Pd Fvg, trovato l'accordo per la segreteria: toccherà a Shaurli (Pd Fvg)

UDINE - «La segreteria unitaria è un punto di partenza per un partito che rilanci la sua azione politica in regione, che si offra come interlocutore per quanti vedono i pericoli e le derive del governo a trazione sovranista e scassaconti, che sia sempre più radicato nei territori della nostra regione che, per geografia e vocazione, guarda all'Europa». Lo scrive il segretario del Pd del Friuli Venezia Giulia Salvatore Spitaleri, in una lettera indirizzata al segretario nazionale Maurizio Martina e alla Direzione regionale del partito, cui dà conto dell'esito di una serie di incontri che hanno creato le condizioni per una soluzione unitaria che vede, con il ritiro della candidatura di Paolo Coppola, la convergenza sull'unico candidato Cristiano Shaurli, come prossimo segretario Pd Fvg l'accordo su Paolo Coppola quale vicesegretario. 

Spitaleri, che ha espresso la sua soddisfazione per il buon esito del mandato che gli era stato affidato, ha sottolineato che in questo percorso «vi è la prova  della consapevolezza di tutto il Pd Fvg rispetto alla richiesta di unità e soprattutto verso le sfide di ciò che è fuori dal Pd». Il segretario del partito ha inoltre indicato quale «altro elemento qualificante» la decisione che è  stata condivisa in merito al programma per i prossimi anni: «sarà frutto di ascolto, confronto, integrazione da parte territori e non di una semplice sintesi tra i programmi dei due ex candidati. Per questo - ha spiegato Spitaleri - porterò la disponibilità di Cristiano Shaurli e Paolo Coppola ad un inteso periodo di confronto nei territori, con iscritti, elettori e simpatizzanti, per arricchire la bozza di documento programmatico che verrà approvato dall'Assemblea Regionale che si insedierà, con il nuovo segretario, il prossimo 2 dicembre».