19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Ronde in 'Borgo Stazione': sventata un’aggressione

Prima serata di pattugliamenti e prima segnalazione con intervento da parte delle guardie giurate volute dal Comune di Udine
Ronde in 'Borgo Stazione': sventata un’aggressione
Ronde in 'Borgo Stazione': sventata un’aggressione (Diario)

UDINE - «Giudico assolutamente positivo il bilancio della prima serata del servizio di vigilanza delle guardie giurate che, su segnalazione di alcuni passanti, alle ore 21.30, come da verbale inviatoci dal corpo dei vigili notturni, sono riusciti a sventare un’aggressione di un giovane ai danni di una coetanea, mettendo in fuga lui e presentando soccorso alla vittima, in attesa dell’arrivo di una pattuglia dei carabinieri». Queste le parole con cui l’assessore alla sicurezza Alessandro Ciani ha commentato l’entrata in vigore del servizio delle 'guardie particolari giurate' in Borgo Stazione.

«Le guardie hanno assolto appieno al loro compito di prevenzione e contenimento delle situazioni critiche che spesso si vengono a creare nella zona e di segnalazione e coordinamento con le forze dell’ordine. In questi giorni abbiamo ricevuto molti messaggi di soddisfazione da parte dei residenti, degli esercenti e dei ristoratori per il modo in cui questa amministrazione ha deciso di far tornare il quartiere, un tempo tra i più eleganti della città, vivibile e sicuro», ha continuato Ciani. 

Soddisfazione anche da parte del sindaco Fontanini per il modo in cui è iniziata la fase sperimentale del servizio delle guardie giurate. «Finalmente - ha dichiarato il primo cittadino -, dopo anni di abbandono, il quartiere tra via Roma e via Leopardi potrà tornare alla normalità che i suoi residenti meritano. Dobbiamo porre fine al clima di far west che oggi si respira camminando per le strade e far capire a chi per anni ha gestito i propri loschi affari alla luce del sole che la musica è cambiata. Quello delle magnolie deve tornare ad essere il quartiere signorile ed elegante che conoscevamo, popolato da persone per bene e da famiglie con bambini, diventando il migliore biglietto di benvenuto per chi arriva in città con il treno».