13 novembre 2018
Aggiornato 04:30

Karnezis ringrazia il popolo friulano per l'accoglienza

Il portiere greco è rimasto colpito dall'affetto dei tifosi al suo ritorno in città per la partita tra Udinese e Napoli
Karnezis ringrazia il popolo friulano per l'accoglienza
Karnezis ringrazia il popolo friulano per l'accoglienza (ANSA)

UDINE - Con la maglia dell'Udinese ha vissuto stagioni intense, facendosi notare dai grandi club e mettendo in mostra tutta la sua classe. Orestis Karnezis, portierone greco oggi giocatore del Napoli, non ha dimenticato quella che tra il 2013 e il 2017 (con una breve parentesi al Granada) è stata la sua città e quelli che sono stati i suoi tifosi. E così qualche giorno dopo la partita giocata al Friuli contro l'Udinese, ha voluto ringraziare il popolo bianconero, affidando ad amici udinese un messaggio. 

LE PAROLE DI KARNEZIS - «Sabato sera ho provato una forte emozione nel tornare a Udine, è stata una serata speciale - ha detto Karnezis -. Desidero ringraziare di cuore tutti i tifosi che mi hanno accolto con un applauso e tutta la gente di Udine che per tre anni mi ha fatto sentire a casa e mi ha sempre apprezzato e rispettato come uomo e come calciatore. Udine e l’Udinese rimarranno per sempre nel mio cuore. Auguro all’Udinese per il presente e per il futuro le migliori fortune».

LA RISPOSTA DELLA CURVA NORD - Questo il messaggio di Karnezis, che a inizio secondo tempo, quando ha occupato la porta sotto la curva Nord, è stato salutato con il coro 'Oreste, Oreste'. Come al solito, il Friuli ringrazia e non dimentica (anche nel calcio).