12 dicembre 2018
Aggiornato 00:00

Fondi Ue: De Monte presenta un nuovo portale per imprese ed enti pubblici

Presentata a Tavagnacco 'Bandi e finanziamenti', piattaforma per intercettare al meglio i contributi europei  

TAVAGNACCO - «Bandi e finanziamenti è uno strumento a supporto della crescita e dello sviluppo del territorio. L’Europa offre grandi opportunità, troppo spesso sprecate per mancanza di informazioni: da oggi con questo portale intercettare i contributi europei sarà molto più semplice». Lo afferma Isabella De Monte, eurodeputata Pd e componente della commissione Trasporti e turismo, che a Tavagnacco ha presentato 'Bandi e finanziamenti', una nuova piattaforma che agevola la conoscenza e l’accesso a tutte le linee di finanziamento europee, che De Monte ha ideato e realizzato, e che da oggi mette a disposizione del tessuto produttivo del Friuli Venezia Giulia.

LE PAROLE DI DE MONTE - Secondo De Monte «da ex sindaco conosco bene le difficoltà che incontrano soprattutto le realtà più piccole, sia pubbliche che private, nella fruizione dei fondi europei: dall’Ue arrivano molti contributi, che troppo spesso perdiamo perché non siamo a conoscenza delle informazioni, delle caratteristiche e delle scadenze dei bandi. Con questo portale si supera il problema: chiunque avrà la password di accesso potrà consultare il sito, inserendo semplici parole chiave e realizzando ricerche mirate per individuare le linee di contributo aperte. Ricordiamo sempre che i soldi dell’Europa sono tanti e qualcuno se li prende – ha sottolineato De Monte -: quelli dovremmo essere noi. Esiste un’Europa utile e delle opportunità, che è l’Europa che ci piace e della quale non possiamo né dobbiamo fare a meno».

COME FUNZIONA LA PIATTAFORMA - Durante la presentazione del portale (cui si può accedere attraverso apposito link, oppure direttamente dal sito di De Monte www.isabellademonte.eu), realizzato tecnicamente dalla Olos Group, società specializzata in progettazione europea, è stato illustrato il funzionamento del sito. Erano presenti i rappresentanti e i referenti per l’innovazione e i fondi europei di numerose associazioni di categoria, enti economici e di formazione, università e amministrazioni pubbliche, tra i quali Anci, Aiccre, Confcooperative, Confcommercio, l’Università di Udine, Friuli Innovazione, Confindustria, Cna, Pro Loco Fvg, Confartigianato, Enaip, ordini professionali. A tutti i referenti sono state consegnate le credenziali di accesso al sito: una password unica che trasmetteranno ai propri associati e uffici competenti. Il portale potrà essere utilizzato gratuitamente e liberamente, per ottenere informazioni costantemente aggiornate, assistenza tecnica e sui contenuti. «E’ un progetto – ha sottolineato De Monte - in continuità con un esperimento già avviato nel 2016, oggi rivisto e migliorato, e rivolto per la prima volta anche ai privati».

STRUMENTO SEMPLICE ED EFFICACE - Tra i presenti, il presidente dell’Anci Mario Pezzetta, secondo il quale «avremo a disposizione uno strumento semplice ed efficace che avvicina i territori all’Europa. In particolare per i piccoli comuni, le imprese e le associazioni no profit sarà più agevole verificare con immediatezza le opportunità disponibili per la propria attività». Per il presidente dei consulenti del lavoro di Udine, Enrico Macor, «in una realtà come il Friuli Venezia Giulia, caratterizzata dalla forte presenza di imprese piccole e familiari, una piattaforma come questa permetterà di superare il passaggio più complesso quando si tratta di fondi Ue: l’accesso alle informazioni. Nella nostra regione – ha detto Macor - le aziende sono sempre state molto attente alla produzione e meno agli strumenti e alle tecnologie a supporto della produzione. Da poco si sta invertendo la rotta, e questo strumento offre sicuramente nuove, interessanti, possibilità».