19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Sul treno senza biglietto, aggredisce il capotreno e scappa: denunciato un 20enne

Si tratta di un cittadino marocchino di 20 anni
Sul treno senza biglietto, aggredisce il capotreno e scappa: denunciato un 20enne
Sul treno senza biglietto, aggredisce il capotreno e scappa: denunciato un 20enne (Diario di Udine)

UDINE – Aggredisce il capotreno e scappa. L’episodio risale ai giorni scorsi. Dopo le indagini gli agenti della Polfer sono risaliti all’aggressore: è un cittadino marocchino di 20 anni, R.A. le sue iniziali, che è stato denunciato.

L’AGGRESSIONE è avvenuta a bordo del treno regionale 1661 Udine-Venezia, quando il convoglio si trovava alla stazione di Pordenone. Quel giorno il 20enne marocchino, alla stazione a Udine, era salito a bordo di un treno già in movimento, arrampicandosi e introducendosi all’interno attraverso un finestrino lasciato aperto. Al momento dell’arrivo del convoglio a Pordenone, per eludere il controllo da parte del capotreno lo ha spintonato facendolo cadere a terra per poi darsi alla fuga, dileguandosi. Il giovane è stato rintracciato e identificato a bordo di un altro treno in arrivo a Udine durante i controlli della Polfer volti proprio a evitare il fenomeno delle aggressioni al personale di bordo e dell’abusivismo a bordo dei mezzi.

SEMPRE NEI GIORNI SCORSI durante gli stessi controlli la polizia ferroviaria ha bloccato un cittadino congolese, L.Y. le sue inziiali, di 22 anni. Il ragazzo si trovava a bordo di un convoglio in arrivo alla stazione di Udine ed era privo di titolo di viaggio. Fermato ha iniziato a schernire gli agenti Polfer rifiutandosi categoricamente di fornire le generalità. Da successivi accertamenti è emerso che il 22enne non era nuovo a viaggiare privo di biglietto: a carico dello straniero c’erano diversi altri verbali insoluti. Le indagini sono state possibili anche grazie all’ottimo sistema di videosorveglianza di cui Rfi Spa ha dotato la stazione ferroviaria di Udine. I due stranieri sono stati denunciati alla competente Autorità Giudiziaria.