13 novembre 2018
Aggiornato 04:30

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio

Ora a preoccupare sono le piene di Tagliamento e Meduna
Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio
Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio (Protezione Civile Prata di Pordenone)

PORDENONE - Dopo una notte di paura in molte località della Regione Fvg, ora a preoccupare sono le piene di Tagliamento e Meduna.

STRADE E PARCHEGGI CHIUSI A PORDENONE - Nel frattempo il Comune di Pordenone nelle prime ore del mattino ha fatto un aggiornamento sulla viabilità. Il ponte di Adamo ed Eva è chiuso e non può essere attraversato. Chiuse anche diverse strade: via del Bosco, Codafora, Comugne, Frazione Villanova, Levade, Martiri Concordiesi, del Passo, Revedole, San Marco, del Seminario, Villanova di Sotto, G. di Vittorio, Zorutti e vicolo del Molino. Porte serrate anche per il parcheggio Riviersa. Il parcheggio Marcolin vede chiuse le prime quattro file. Le file 1 e 2 sono infatti allagate.


PORDENONESE - A Sacile, viale Zancanaro, dall’intersezione con via Belllini resterà chiusa al traffico per buona parte della mattinata come comunicato dalla Protezione Civile locale che ricorda anche: «La nostra sede comunale rimane costantemente aperta e potete chiamare per informazioni. Continua il monitoraggio del territorio da parte dei tecnici comunali coadiuvati dai volontari di valore». Monitoraggio costante anche da parte del tecnici e dei volontari di Prata di Pordenone che con le foto che vedete di seguito attorno alle 10.30 ha aggiornato sulla situazione del territorio. Interrotte anche la ex strada provinciale 49, Prata – Porcia, e la 25, Brugnera - Tamai – Porcia.

LA SCORSA NOTTE - Come previsto dalla Protezione Civile Fvg, la regione è stata spazzata, nel corso della notte, da venti molto forti, che hanno raggiunto i 100 km/h sulla costa e addirittura i 200 km/h sulle vette attorno ai 2 mila metri. Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco e dei volontari della Pc per la caduta di alberi con la conseguente interruzione della viabilità e dell’erogazione di corrente elettrica: è accaduto nel Gemonese, in Carnia, in Valcellina. Le situazioni più critiche si sono registrate in Val Resia, in val Degano, a Enemonzo, a Chiusaforte, a Villa Santina, ad Ampezzo, a Ovaro e a Rigolato. Sono circa 25 mila le utenze rimaste senza corrente elettrica. Cadute alberi durante la notte segnalate anche a Udine, Farra d’Isonzo, Taipana, Budoia, Lusevera, Pulfero, Meduno e Foerni Avoltri. A Sappada una decina di edifici sino stati scoperchiati dal forte vento. 

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio (© Protezione Civile Prata di Pordenone)

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio (© Protezione Civile Prata di Pordenone)

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio (© Protezione Civile Prata di Pordenone)

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio

Pordenone: strade e parcheggi chiusi. La Protezione Civile monitora tutto il territorio (© Diario di Pordenone)