19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Confcooperative Udine: + 1,7% di ricavi nel 2017

Le imprese cooperative friulane crescono ancora nonostante la crisi: ricavi oltre i 350 milioni di euro
Confcooperative Udine: + 1,7% di ricavi nel 2017
Confcooperative Udine: + 1,7% di ricavi nel 2017 (Confcooperative)

UDINE - Sono poco meno di 7 mila i dipendenti di cooperative, aderenti a Confcooperative, in provincia di Udine. Un dato che si evince dalla lettura dei bilanci delle 277 imprese aderenti all’organizzazione. Una realtà produttiva che 'vale' 357 milioni di euro, in crescita dell’1,7% su base annua.
«Il settore cooperativo resta uno dei comparti più vitali dell’economia regionale – sottolinea Flavio Sialino, presidente di Confcooperative Udine – e continua ad assolvere un’importante funzione sociale specie laddove il 'mercato»'fatica a creare opportunità di lavoro e sviluppo per le comunità locali. Lo testimonia la rilevante presenza nelle aree marginali e montane del territorio friulane, dalle piccole cooperative di commercio al dettaglio agli Alberghi Diffusi, così come la crescita impetuosa della cooperazione sociale che, in 10 anni è letteralmente raddoppiata per quanto riguarda la sua importanza economica e occupazionale».

I NUMERI - Nel dettaglio, crescono in particolare agricoltura e cooperazione sociale, calano terziario e costruzioni. La cooperazione agricola, pur confermando un trend di calo del numero delle aziende agricole, segna un +3,2% nei ricavi del settore, e sfonda il 'muro' dei 100 milioni di euro nel territorio friulano. Fondamentale l’apporto del comparto lattiero-caseario (40,5 milioni di euro in valore, in crescita di più di 2 milioni), mentre rimane sostanzialmente stabile quello cerealicolo (a quota 48 milioni di euro complessivi). Cresce, inoltre, la cooperazione sociale a 130 milioni di euro registrando un significativo +7,1% sull’anno precedente. Meno performanti altri comparti cooperativi, che registrano cali anche significativi: -3,8% le cooperative di produzione e lavoro dove le diminuzioni si concentrano, in particolare, nell’ambito delle imprese di costruzioni e di quelle dei servizi; stabile l’attività nel comparto trasporti. Calano dell’8,5% i ricavi per le cooperative del macrosettore cultura e turismo dove, però, allo stesso tempo, aumenta dell’11 per cento il fatturato con privati. In riduzione del 3% la grande e piccola distribuzione cooperativa al dettaglio, mentre resta stabile il settore della pesca.

56 MILA SOCI - Complessivamente, i soci cooperatori salgono a quota 56.000; per il 66% soci delle quattro Bcc aventi sede sul territorio della provincia di Udine a seguito delle fusioni dell’ultimo biennio: PrimaCassa, BancaTer, CrediFriuli e Banca di Udine. Per il Credito Cooperativo provinciale, la raccolta diretta ha raggiunto i 3,3 miliardi di euro mentre gli impieghi superano i 2,7 miliardi di euro.