13 novembre 2018
Aggiornato 04:30

A Palmanova il 100° della vittoria Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Il programma prevede l’Alzabandiera, a seguire la deposizione fiori al Monumento ai Caduti di Jalmicco, la deposizione fiori alla Lapide ai Caduti a Sottoselva, la cerimonia all’Ossario Militare del Cimitero Civile
A Palmanova si festeggia il 100° anniversario della vittoria Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate
A Palmanova si festeggia il 100° anniversario della vittoria Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate (Regione Friuli Venezia Giulia)

PALMANOVA - «A cento anni dalla fine della Grande Guerra, vogliamo ricordare le tantissime persone che sono cadute nel primo conflitto mondiale. Nostri connazionali che hanno combattuto per la creazione di un Paese democratico, inserito in un contesto europeo. Vogliamo onorare la loro memoria, consci che il sacrifico di molti ha portato noi a vivere in pace, nel rispetto delle diversità e in un sistema di reciproco scambio e crescita culturale», così il Sindaco di Palmanova, Francesco Martines in occasione dei 100 anni dalla fine della Grande Guerra. Domenica, anche a Palmanova, si celebrerà la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

IL 4 NOVEMBRE - «Il 4 novembre 2018 festeggiamo la data dell'entrata in vigore dell'armistizio di Villa Giusti, la resa dell'Impero austro-ungarico e la fine delle ostilità. Dall’anno successivo questa ricorrenza è stata dall’Italia ufficializzata come «festa delle forze armate e dell'unità nazionale». Anche quest’anno abbiamo il dovere di dedicare una profonda riflessione a ciò che è successo, alla realtà dei fatti storici, alle persone che hanno creduto in un progetto di convivenza europea, a chi ha combattuto per costruire un futuro diverso. Il nostro dovere ora, a tanti anni di distanza, è quello di ricordare quelle persone, i loro sogni, speranze, ideali, dare valore a ciò per cui si sono sacrificati, imparare dagli errori commessi per continuare a costruire un progetto comune di pacifica convivenza a livello globale» conclude il Sindaco.

L’EVENTO - Il programma delle celebrazioni prevede, alle 9.30, l’Alzabandiera in Piazza Grande, a seguire la deposizione fiori al Monumento ai Caduti di Jalmicco, la deposizione fiori alla Lapide ai Caduti  -  Frazione di Sottoselva, la cerimonia all’Ossario Militare del Cimitero Civile di Palmanova. Alle 10.30, la cerimonia al Cimitero Militare austroungarico , la deposizione fiori presso la Caserma Piave. Infine alle 11 la Santa Messa nel Duomo Dogale e alle 12 la cerimonia al Monumento ai Caduti di Piazza Grande. Qui è in programma una lettura corale a cura di Francesco Accomando con gli attori di Oltreconfine, Cikale Operose e l’intervento della «Schierante di Dragoni con lance» del Reggimento Genova Cavalleria e della Banda Cittadina.