19 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Maltempo: la foresta dei violini della Vai Saisera «è stata devastata per metà»

Secondo Franco Polo questo comporterà «il rischio di un possibile pericolo idrogeologico»
Maltempo: la foresta dei violini della Vai Saisera «è stata devastata per metà»
Maltempo: la foresta dei violini della Vai Saisera «è stata devastata per metà» (Ufficio Turistico di Malborghetto-Valbruna | Facebook)

MALBORGHETTO-VALBRUNA - Dopo quella in Val di Fiemme, in Trentino Alto Adige, anche la seconda foresta per importanza per la presenza di abeti rossi dai quali si ricava il legno per realizzare i violini, ha subito gravissimi danni (che il sindaco smentisce). Si tratta della Val Saisera, nel comune di  Malborghetto-Valbruna, nel Tarvisiano, al confine con l'Austria.

VAL SAISERA - Lo rende noto Aigae, Guide ambientali escursionistiche, per bocca del rappresentante del Fvg, Franco Polo. Polo ha specificato all'Ansa che, mentre quella di Paneveggio in Trentino è stata completamnete distrutta dal maltempo, la foresta della Vai Saisera «è stata devastata per metà» e che questo comporterà «il rischio di un possibile pericolo idrogeologico». Infatti, «quando nevicherà, in assenza di bosco, la neve più facilmente scivolerà verso il basso».