19 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Gli abeti della Val Saisera stanno bene: il sindaco smentisce i danni alla Foresta dei violini

«Da sopralluoghi effettuati in data odierna nella parte di foresta dove crescono gli alberi di risonanza non si riportano danni di rilievo causati dal vento al bosco»
Gli abeti della Val Saisera stanno bene: il sindaco smentisce i danni alla Foresta dei violini
Gli abeti della Val Saisera stanno bene: il sindaco smentisce i danni alla Foresta dei violini (Boris Preschern)

MALBORGHETTO-VALBRUNA – Gli abeti della Val Saisera non hanno subito danni. Lo precisa il sindaco del Comune di Malborghetto-Valbruna, Boris Preschern. In mattinata Aigae, Guide ambientali escursionistiche, per bocca del rappresentante del Fvg, Franco Polo, aveva fatto sapere all’Ansa che la foresta della Val Saisera «è stata devastata per metà» e che questo comporterà «il rischio di un possibile pericolo idrogeologico». Infatti, «quando nevicherà, in assenza di bosco, la neve più facilmente scivolerà verso il basso».

LE PAROLE DEL SINDACO - Il sindaco, allarmato dalla notizia, ha chiesto un’immediata verifica ai tecnici che hanno potuto confermare che gli abeti rossi dai quali prendono vita i violini, stanno bene. «Ciao amici, - ha scritto su Facebook - smentisco nel modo più assoluto le notizie di stampa che riportano che in Val Saisera il 50% degli alberi di risonanza è caduto col vento! Da sopralluoghi effettuati in data odierna (3 novembre, ndr) nella parte di foresta dove crescono gli alberi di risonanza non si riportano danni di rilievo causati dal vento al bosco. La tempesta ha invece fatto molti danni al bosco di fondovalle, lungo la strada della Val Saisera, sito dove il legno degli alberi non è però impiegato nella costruzione di strumenti musicali. Nella foto, (che trovate a corredo dell’articolo, ndr) una delle tante sculture che abbiamo posizionato lungo il sentiero e che spero vi piacciano».

GLI ALBERI ‘STANNO BENE’ - Come ha avuto modo di spiegarci Preschern, infatti, non tutta la Val Salsiera o in tutta la foresta di Tarvisio troviamo gli alberi di Risonanza. Il sindaco ha confermato che ci sono stati dei problemi causati dal vento, ma nella Bassa Saisera: all’incirca dal cimitero austroungarico, in su, per circa 500 metri. In quella zona, però, i pregiati abeti non trovano casa. Quelli più pregiati, si trovano alle pendici del Nabois. Lì, sono all’interno di una conca protetta dal vento, quindi non hanno subito alcun danno. Gli abeti di Risonanza della Val Salsiera stanno bene, ci sono e continueranno a regalare il proprio legno per creare violini di qualità.