19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

La Gsa espugna Piacenza e conquista i primi due punti in trasferta

Due punti sudatissimi, conquistati dopo una lotta protrattasi fino all'ultimo minuto, ma meritati
La Gsa espugna Piacenza e conquista i primi due punti in trasferta
La Gsa espugna Piacenza e conquista i primi due punti in trasferta (Fb)

PIACENZA - Missione compiuta per la Gsa Udine che, sul campo dell'Assigeco Piacenza, raccoglie i suoi primi due punti in trasferta. Due punti sudatissimi, conquistati dopo una lotta protrattasi fino all'ultimo minuto, ma meritati anche perché conquistati senza l'apporto, negli ultimi tre quarti, di Powell, scavigliatosi nel primo quarto dopo che era stato uno dei più positivi proprio nei primi 10' di match.

Una prestazione corale, di squadra, quella dei bianconeri, costruita su un buon atteggiamento difensivo e con un notevole animus pugnandi su tutti e quaranta i minuti. Tra i singoli, ottime le prestazioni dei lunghi friulani, così ripartite: Pellegrino dominante nei primi 20' (5 punti e 10 rimbalzi ed una buona difesa sul centro avversario Ogide) e Mortellaro perfetto nell'ultimo quarto (10 punti e 11 rimbalzi alla fine per l'ex Chieti). L'hombre del partido è stato, però, il capitano Pinton (14 punti con 3/5 nel tiro da tre) che è uscito fuori nel momento più delicato del match per i friulani.

Dopo essere stata a lungo in vantaggio, anche se mai andando oltre al +7 di secondo quarto, i friulani subivano il ritorno dei padroni di casa in avvio di terza frazione. Complici due sanguinose palle perse convertite da altrettante schiacciate di Murry, l'Assigeco era arrivata fino al massimo vantaggio di +5 (52-47), minacciando un break decisivo per le sorti del match. Pinton, con due triple di fila, ha fermato l'emorragia degli ospiti rimettendo in carreggiata la Gsa che ha terminato la frazione sotto di una sola lunghezza.

Negli ultimi dieci minuti, Udine ha stretto le maglie difensive, ritornando in vantaggio. Sono arrivati nel frangente i punti importanti di Mortellaro (precedentemente piuttosto offuscato dal centro avversario Ogide) e dell'unica, ma decisiva, tripla di un Cortese (65-72) non alla sua migliore uscita stagionale. Piacenza, combattiva fino all'ultimo, non ce l'ha fatta più a recuperare e per Udine sono arrivati due punti importanti anche alla luce dei risultati sugli altri campi di gioco che hanno visto la sorprendente sconfitta della imbattuta Montegranaro la Bakery Piacenza.
 

Assigeco Piacenza - G.S.A. Udine 65-73 (17-19, 33-38, 54-53)
Assigeco Piacenza: Andy Ogide 20 (4/7, 2/3), Toure' Murry 11 (2/8, 1/7), Gherardo Sabatini 11 (1/4, 2/6), Matteo Formenti 8 (4/6, 0/8), Lorenzo Turini 8 (1/1, 1/4), Matteo Piccoli 3 (0/0, 1/2), Francesco ikechukwu Ihedioha 2 (0/1, 0/0), Michele Antelli 2 (1/3, 0/0), Nikolay Vangelov 0 (0/1, 0/1), Matteo Graziani 0 (0/0, 0/0), Modou Diouf n.e., Fabio Montanari n.e.. All. Ceccarelli.
G.S.A. Udine: Mauro Pinton 14 (1/1, 3/5), Trevis Simpson 12 (2/7, 2/7), Chris Mortellaro 10 (3/3, 0/0), Riccardo Cortese 9 (3/5, 1/6), Marco Spanghero 9 (3/3, 1/2), Marshawn Powell 7 (3/3, 0/1), Stefan Nikolic 7 (2/2, 1/4), Francesco Pellegrino 5 (2/7, 0/0), Lorenzo Penna 0 (0/0, 0/2), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/1). All. Cavina.