19 novembre 2018
Aggiornato 00:30

Riqualificazione della statale 13 Pontebbana: audizione in Regione

I transiti giornalieri sfiorano le 33 mila vetture con punte orarie di 2.500 mezzi
Riqualificazione della statale 13 Pontebbana: audizione in Regione
Riqualificazione della statale 13 Pontebbana: audizione in Regione (Regione)

PORDENONE - Lo studio sulla riqualificazione della strada statale 13 Pontebbana, realizzato dalla Direzione centrale infrastrutture e territorio, è stato al centro dell'audizione convocata dalla IV Commissione del Consiglio regionale, presieduta da Piero Camber (FI), e alla quale hanno preso parte l'assessore regionale Graziano Pizzimenti, e sindaci e assessori dei Comuni di Pordenone, Cordenons, Zoppola, Casarsa della Delizia, Sacile, Campoformido, Codroipo, Pasian di Prato, Fontanafredda e Porcia.

I SINDACI ESPONGONO LE CRITICITA' - Commissionato dalla precedente amministrazione, lo studio - come ricordato dall'assessore Pizzimenti - interessa la strada statale 13 e la strada regionale 56, ha come obiettivo la messa in sicurezza e la risoluzione delle criticità rilevate sulle tratte prese in esame ed è già stato oggetto, nel giugno scorso, di un primo confronto con i sindaci del pordenonese, del goriziano e dell'udinese interessati. In quell'occasione sono state raccolte le esigenze del territorio evidenziate dagli amministratori locali e aggiornato coerentemente il piano sulla base delle indicazioni pervenute. Nel corso dell'odierna audizione i sindaci hanno ribadito criticità e problematiche legate alla sicurezza dei centri abitati attraversati dall'arteria che, anche in concomitanza con i lavori della terza corsia dell'A4, ha registrato un sensibile incremento di traffico anche di mezzi pesanti. Indicativi in tal senso i dati citati dal sindaco di Campoformido, Monica Bertolini, che ha parlato di un transito giornaliero di 33 mila vetture con punte orarie di 2.500 mezzi, in un Comune attraversato a metà dall'arteria come anche quello di Casarsa della Delizia. Alcuni amministratori hanno evidenziato la necessità di provvedere al raddoppio del ponte sul Meduna, tratto sul quale si concentra massima presenza di traffico e conseguente incidentalità, altri hanno chiesto aggiornamenti sulla realizzazione della tangenziale sud e la cosiddetta Gronda nord, che potrebbero alleggerire il traffico sulla statale 13. I Comuni, segnalando opere e interventi specifici che potrebbero migliorare la situazione (sottopassi, rotatorie, raccordi di innesto), hanno poi evidenziato non solo le problematiche legate alla sicurezza, ma anche l'inevitabile aumento di smog nei centri urbani e il conseguente pericolo per la salute dei cittadini.

IL DIBATTITO - Nel dibattito seguito, Mariagrazia Santoro (Pd) ha annunciato un'interrogazione sulla tangenziale Sud e chiesto alla Giunta priorità e investimenti sulla ss 13, mentre Furio Honsell (Open Sinistra Fvg) ha invitato a studiare misure che possano limitare il traffico sull'arteria piuttosto che fluidificarlo. Stefano Turchet (Lega) ha ricordato come la Pontebbana sia una strada urbana e come tale vada trattata, invitando a non cedere alle eventuali richieste dei centri commerciali sorti in zona successivamente; Cristian Sergo (M5S), compiendo una riflessione di carattere generale, ha invitato a intervenire tempestivamente sui problemi evidenziati, lamentando l'assenza di una strategia complessiva, di un ragionamento generale legato alla viabilità e alle soluzioni da adottare. Nicola Conficoni (Pd) ha quindi citato le motivazioni che hanno indotto il Pd a richiedere questa audizione su un'arteria che presenta criticità in termini di sicurezza e vivibilità legata ai centri abitati che attraversa, ma che è anche asse di collegamento per la competitività economica del territorio e che, per questa ragione richiede risposte di carattere emergenziale e strutturale. Tiziano Centis (Cittadini) e Franco Mattiussi (FI) si sono dichiarati contrari a nuovi studi: il piano ha evidenziato criticità e su queste occorre intervenire, il prima possibile. Chiara Da Giau (Pd) ha chiesto specifiche informazioni sul passaggio a livello a livello della Pontebbana che potrebbe risolvere le problematiche sulla linea Sacile-Gemona.