19 maggio 2019
Aggiornato 13:00
Le foto

Sappada prova a rinascere dopo il maltempo

Mentre proseguono i lavori di ripristino di piste e impianti, la località aprirà la stagione sabato primo dicembre
Sappada prova a rinascere dopo il maltempo
Sappada prova a rinascere dopo il maltempo

SAPPADA - Messa in ginocchio dall'ondata di maltempo, Sappada non si arrende e vuole far sapere a tutti gli appassionati di sci che la località, come avviene ormai da decenni, sarà protagonista della prossima stagione invernale. Nonostante tutti i danni patiti. La Gts, la Gestione Turismo Sappada, in accordo con Comune e operatori, ha deciso di aprire già sabato primo dicembre, mettendo a disposizione gratuitamente la pista Nera, la seggiovia Pian dei Nidi e i Campetti. 

Come si vede nelle foto, il maltempo ha seriamente danneggiato la pista Sappada 2000, creando veri e propri solchi all'interno del tracciato. La Gts, come ha confermato Daniele Kratter, si è subito mossa per il ripristino della normalità chiamando in causa una ditta altotesina per il movimento terra. I lavori proseguono e l'obiettivo è aprire per Natale. Stesso discorso anche per l'impianto del monte Siera, danneggiato in maniera grave dalla caduta degli alberi. Anche in questo caso la Gts si è rivolta a una ditta che opera fuori regione per reperire i pezzi di ricambio (cavi, pulegge, seggiolini). 

Sappada non molla e ha voglia di farlo sapere, invitando tutti già sabato primo dicembre per un primo assaggio di stagione invernale. 

Sappada prova a rinascere dopo il maltempo

Sappada prova a rinascere dopo il maltempo (© Diario)

Sappada prova a rinascere dopo il maltempo

Sappada prova a rinascere dopo il maltempo (© Diario)