24 aprile 2019
Aggiornato 22:30
Udine

Spaccio di droga in Borgo Stazione: 8 arresti

La Finanza ha scoperto un traffico gestito da richiedenti asilo: sequestrati quasi 30 kg di sostanza
Spaccio di droga in Borgo Stazione: 5 arresti
Spaccio di droga in Borgo Stazione: 5 arresti

UDINE – Si torna a parlare di droga nella zona di Borgo Stazione. Questa volta è la Guardia di Finanza a essere intervenuta per bloccare un’organizzazione formata da richiedenti asilo afghani e pakistani dedita allo spaccio di stupefacenti, e di marijuana in particolare. Dell’organizzazione faceva parte anche una friulana.

LE INDAGINI - Dopo settimane di appostamenti e pedinamenti, i finanziari del Comando di Udine sono riusciti a scoprire diversi nascondigli della droga, nella boscaglia tra Udine e Magnano in Riviera. Qui sono stati recuperati 9 chilogrammi di marijuana, 9 chilogrammi di hashish e 390 grammi di cocaina, a cui si aggiungono i quantitativi di sostanza trovati addosso alle persone coinvolte nell’indagine. Complessivamente, quindi, il sequestro ha portato al sequestro di 9,8 chili di marijuana, 9,6 di hashish e 700 grammi di cocaina, per un valore stimato di 60 mila, 90 mila e 70 mila euro.

8 ARRESTI - A dare il via alle indagini, lo scorso settembre, era stato l’arresto di due austriaci nell’area della stazione di Udine, che erano venuti a rifornirsi di droga in città. Da qui è nato l’approfondimento che ha consentito di scoprire la rete di richiedenti operanti in Borgo Stazione. Il nome dato all’operazione è ‘Arachosia’. Nel corso delle indagini sono state arrestati i due austriaci, quattro richiedenti asilo più il ‘capo’ della banda, un afgano di 26 anni, e la sua compagna italiana, fermati con mezzo chilo di hashish in auto.