10 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

Già ubriaco chiede ancora da bere. Al rifiuto sferra un pugno in faccia al barista

Si tratta di di 25enne di nazionalità marocchina che venerdì ha creato scompiglio al Caffè Miani e al ristorante Montgomery
Già ubriaco chiede ancora da bere. Al rifiuto sferra un pugno in faccia al barista
Già ubriaco chiede ancora da bere. Al rifiuto sferra un pugno in faccia al barista (ANSA)

CODROIPO – Da tempo rappresenta lo ‘spauracchio’ per gli esercenti del centro di Codroipo per i suoi atteggiamenti molesti e aggressivi, ma venerdì è andato oltre. Si tratta di di 25enne di nazionalità marocchina, che prima ha sferrato un pugno al titolare del Caffè Miani, mandandolo in ospedale, poi se l’è presa con la vetrata del ristorante Montgomery, frantumandola. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fatto scattare la denuncia a piede libero per lesioni e danneggiamento.

SERATA MOVIMENTATA IN CENTRO - Tutto è nato dal rifiuto da parte dei gestori del Caffè Miani di servirgli altro alcol, visto che si presentava già in uno stato di alterazione. Un’insistenza, quella del marocchino, accompagnata da urla e insulti fino all’arrivo nel locale del titolare: è a quel punto che il 25enne ha sferrato il pugno. Non contento ha continuato a sbraitare nella pubblica via sfondando la vetrina del Montgomery.

E' SCATTATA LA DENUNCIA - All’arrivo dei carabinieri l’uomo si era già allontanato, lasciando però tracce evidenti del suo passaggio. I militari dell’Arma l’hanno quindi raggiunto e identificato formalizzando la denuncia. Il titolare del Caffè Miani ha dovuto trascorrere una notte in ospedale a causa delle ferite riportate in seguito all’aggressione.