10 dicembre 2018
Aggiornato 04:00

Identità alias: la giunta Fontanini la cancella dagli atti ufficiali

L'assessore Battaglia spiega: “Questa possibilità non è mai stata utilizzata in Comune, quindi non c'era motivo di mantenerla"
Identità alias: la giunta Fontanini la cancella dagli atti ufficiali
Identità alias: la giunta Fontanini la cancella dagli atti ufficiali (Fb)

UDINE – Il Comune di Udine ha eliminato l'identità alias dai documenti ufficiali, ovvero la possibilità per le persone che stanno cambiando sesso di usare un nome corrispondente all'identità di genere della persona diverso da quello attribuito nell'atto di nascita. Un atto adottato dalla giunta Honsell che Pietro Fontanini ha voluto subito eliminare.

A spiegare come stanno le cose è stato l’assessore Elisa Asia Battaglia al termine dell’ultima giunta. «Abbiamo agito in linea con la decisione presa dalla Regione Fvg», ha detto, ricordando come anche la giunta Fedriga abbia proceduto in questa direzione. Non è un segreto che la visione sul mondo gender e sull’identità sessuale delle persone da parte da parte delle amministrazioni a trazione leghista (come sono quelle della Regione Fvg e del Comune), sia contrapposta rispetto a chi li ha preceduti, Serracchiani e Honsell nello specifico.

«Questa possibilità non è mai stata utilizzata in Comune, quindi non c'era motivo di mantenerla. Nell’ottica di una sburocratizzazione dell’apparato amministrativo abbiamo deciso di eliminare le cose inutili». Questa la spiegazione dell’assessore Battaglia.