16 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Caso Regeni: 5 agenti dei servizi segreti egiziani indagati dalla Procura di Roma

Nei loro confronti il procuratore capo Giuseppe Pignatone e il sostituto Sergio Colaiocco contestano il reato di concorso in sequestro di persona
Caso Regeni: 5 agenti dei servizi segreti egiziani indagati dalla Procura di Roma
Caso Regeni: 5 agenti dei servizi segreti egiziani indagati dalla Procura di Roma (Regeni)

UDINE - La Procura di Roma ha intenzione di iscrivere cinque persone nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla scomparsa e sulla morte di Giulio Regeni. Si tratterebbe di ufficiali appartenenti al dipartimento Sicurezza nazionale (servizi segreti civili) e all'ufficio dell'investigazione giudiziaria del Cairo (polizia investigativa).

Nei loro confronti il procuratore capo Giuseppe Pignatone e il sostituto Sergio Colaiocco contestano il reato di concorso in sequestro di persona per quanto accaduto al ricercatore friulano, scomparso il 25 gennaio 2016 e trovato morto pochi giorni dopo in Egitto, sulla strada che collega il Cairo con Alessandria d'Egitto.