12 dicembre 2018
Aggiornato 14:00

L’uccisione dell’orso Elisio arriva in Parlamento

Il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’ambiente, Sergio Costa
L’uccisione dell’orso Elisio arriva in Parlamento
L’uccisione dell’orso Elisio arriva in Parlamento (UniUd)

UDINE - Arriva in Parlamento il caso dell’orso Elisio, ucciso da un cacciatore sloveno nei boschi di Senozece, nonostante l’animale fosse protetto e provvisto di un radio collare per essere monitorato dai ricercatori dell’Università di Udine.

INTERROGAZIONE DI RIZZETTO - In una nota il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto, dichiara: «Ho presentato un’interrogazione al Ministro dell’ambiente, Sergio Costa, per accertare le responsabilità di questo grave episodio. Già avevo sollecitato iniziative di contrasto ai numerosi episodi di abbattimento di orsi e lupi addirittura richiesti dalle regioni, non è accettabile che adesso venga ucciso anche un animale protetto, a cui era stato applicato un collare che avrebbe dovuto segnalare tale condizione al cacciatore. Rinnovo la mia richiesta al governo di prendere urgenti provvedimenti a tutela di queste specie per escludere ogni iniziativa di abbattimento».

SI CERCA UN ACCORDO CON LA SLOVENIA - Sulla questione si sta muovendo anche la Regione Fvg, che ha l’obiettivo di siglare un accorso con la vicina Slovenia per tutelare il più possibile gli animali studiati dai ricercatori dell’Università di Udine e non solo. Non è pensabile, infatti, che se un orso sconfina in territorio sloveno rischi di essere abbattuto.