10 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

La Gsa Udine in cerca di riscatto contro Ferrara

Davanti a una platea che si annuncia numerosa, i bianconeri saranno gli osservati speciali dopo due match in trasferta dai risultati alterni
La Gsa Udine in cerca di riscatto contro Ferrara
La Gsa Udine in cerca di riscatto contro Ferrara (Diario)

UDINE - La Gsa Udine torna a giocare tra le mura domestiche questo sabato: l'appuntamento è al palasport Carnera alle ore 20.30 per il match contro la Bondi Ferrara. Davanti a una platea che si annuncia nuovamente numerosa, gli stessi bianconeri, più ancora degli avversari, saranno gli osservati speciali dopo due match in trasferta dai risultati alterni (sconfitta, inaspettata, a Jesi, vittoria al supplementare a Cagliari), ma con prestazioni egualmente piuttosto deludenti. Gli 89 e 94 punti concessi, rispettivamente, a Jesi ed a Cagliari ed il nervosismo manifestato da alcuni giocatori (Powell e Cortese su tutti) hanno fatto suonare più di un campanello di allarme con riguardo alla tenuta difensiva friulana ed all'amalgama della squadra plasmata da coach Cavina.

La squadra estense, che si presenterà ancora priva dell'americano Hall, infortunatosi tre settimane fa alla caviglia sinistra, viene dall'importante vittoria casalinga colta contro la Pompea Mantova (che ha appena tesserato l'ex udinese Rain Veideman). In quella occasione, hombre del partido è stato sicuramente l'altro straniero della formazione guidata dal giovane coach Bonacina, il play-guardia americano, ex Treviso, Swann autore di ben 44 punti con uno strabiliante 9/13 nel tiro da tre. I bianconeri faranno bene, inoltre, a non trascurare, tuttavia, nemmeno il pacchetto di italiani della Bondi, in cui spiccano i due lunghi: il veterano Fantoni ed il friulano, ex Snaidero, Molinaro.