23 maggio 2019
Aggiornato 07:30
L'annuncio

Opere pubbliche: dalla Regione in arrivo 9,4 milioni di euro per la città di Udine

L'assessore regionale Roberti ha incontrato il sindaco Fontanini: fondi per la salita al Castello e per il cinema Visionario (per citare solo alcune opere)

UDINE – La Regione fa sentire la propria vicinanza al Comune di Udine e assegna 9,4 milioni di euro alla città. L’annuncio è arrivato martedì mattina nel Salone del Popolo, con l’assessore regionale Pierpaolo Roberti e il sindaco Pietro Fontanini che hanno incontrato la stampa. Come ha spiegato Roberti, le risorse saranno inserire nella manovra di bilancio in corso di approvazione in Consiglio in questi giorni e saranno spalmate nei prossimi 3 anni. «L’obiettivo – ha spiegato l’assessore – è sostenere quelle opere in grado di dare maggiori servizi ai cittadini e creare nuovi posti di lavoro». Il merito è della concertazione avviata tra Regione ed enti locali del Fvg, che consentirà di assegnare 90 milioni di euro.

ECCO DOVE ANDRANNO I FONDI - Nello specifico, a Udine arriveranno 1 milione di euro per adeguare Casa Cavazzini a poter ospitare grandi mostre (interventi che spianeranno la strada all'arrivo in città di Marco Goldin), 1 milioni di euro per i nuovi arredi e la sistemazione del cinema Visionario, 2 milioni di euro per il trasferimento del liceo dell’Uccellis nell’ex caserma Osoppo, 1 milione di euro per l’ascensore verso il Castello, 400 mila euro per un innovativo impianto di videsorveglianza a riconoscimento facciale, 1,5 milioni di euro per il palamostre, 2 milioni di euro per il completamento del recupero dell’ex macello, 500 mila euro per la sistemazione dell’attuale sede della prefettura. In quest’ultimo stabile, dopo che il prefetto si sarà trasferito nell’ex caserma Osoppo, troveranno posto alcuni uffici del comune di Udine. Ulteriori 150 mila euro, fuori dalla concertazione, serviranno per pagare il servizio di vigilanza urbana nei luoghi ‘caldi’ della città. «I soldi saranno dati per la qualità dei progetti – ha assicurato Roberti – e non sulla base della popolazione residente».

LA SODDISFAZIONE DI FONTANINI - Ovviamente soddisfatto il sindaco Fontanini, che spesso, in passato, aveva attaccato la Regione per una mancanza di attenzione verso la città di Udine. «Ringrazio la Regione e l’assessore Roberti per l’attenzione riservata alla nostra città. Udine in questi anni ha un po’ sofferto e ora la Regione cerca un po’ di recuperare».