25 febbraio 2020
Aggiornato 17:00
Udine

Preso il finto avvocato che truffava gli anziani: è un 28enne napoletano

Indagine congiunta della Squadra mobile della Questura di Udine e del personale del Commissariato di Acerra
Preso il finto avvocato che truffava gli anziani: è un 28enne napoletano
Preso il finto avvocato che truffava gli anziani: è un 28enne napoletano Diario di Udine

UDINE – E’ finito in manette uno dei truffatori che con la finta storia dell’avvocato o del poliziotto, negli ultimi  mesi, è riuscito a ingannare e derubare diverse persone anziane in Friuli. Le manette sono scattate nei confronti di un 28enne napoletano al termine di un’indagine portata avanti dalla Squadra mobile della Questura di Udine e dal personale del Commissariato di Acerra. Al 28enne è stata notificata la misura cautelare in carcere per truffa aggravata a danno di anziani. L’uomo, arrestato una prima volta a settembre, è stato fermato a Pomigliano D’Arco e portato nel carcere di Poggioreale, a Napoli.

ANZIANE DERUBATE ANCJE DI 12 MILA EURO - Lo scorso mese di settembre l’uomo era riuscito a truffare un’anziana signora a Feletto Umberto, sottraendole denaro e monili in oro con il metodo del finto avvocato per un valore di diverse migliaia di euro. Non solo, dalle indagine eseguite, è emerso come l’uomo fosse riuscito a introdursi nella casa di due signore di Pradamano e Udine, facendosi consegnare, rispettivamente, 2 mila e 12 mila euro. La scusa, in questo caso, era quella del finto incidente. Un complice del 28enne aveva contatto telefonicamente le due anziane chiedendo loro di consegnare denaro e oggetti preziosi per scongiurare problemi assicurativi per il finto sinistro capitato al parente. L’uomo si presentava così alla porta facendo finta di essere un poliziotto e incassava il dovuto.

MISURA NOTIFICATA IL 19 DICEMBRE - La misura di custodia in carcere è stata emessa dal Tribunale di Udine e notificata mercoledì 19 dicembre dal personale del Commissariato di Acerra.