20 settembre 2019
Aggiornato 03:30
Buja

Pagano un viaggio in Terrasanta ma è una truffa: indagano i carabinieri

La vicenda riguarda 25 persone che si erano appoggiate alla parrocchia per il pellegrinaggio
Pagano un viaggio in Terrasanta ma è una truffa: indagano i carabinieri
Pagano un viaggio in Terrasanta ma è una truffa: indagano i carabinieri ANSA

BUJA – Pagano un viaggio in Terrasanta ma non solo non partono, non ricevono nemmeno i soldi indietro. Accade a Buja a un gruppo di fedeli, coinvolti dalla locale parrocchia per il pellegrinaggio. A darne notizia è il Messaggero Veneto.

Ancora da restituire 35 mila euro 

Il viaggio avrebbe dovuto svolgersi a fine settembre. A occuparsi dell’organizzazione è, come già avvenuto in passato, l’agenzia Lotus Tour attraverso un agente di origine egiziana. Raccolte le quote di partecipazione (1.390 euro a persona) e fissata la data della partenza, il 25 settembre, tutto pare filare liscio. Poi, dopo uno slittamento della partenza, ecco l’annullamento del pellegrinaggio e la promessa del rimborso dei soldi. A tre mesi di distanza ancora nulla è successo e, per questo, alcune delle persone coinvolge, sentendosi prese in giro, si sono rivolte ai carabinieri. In ballo ci sono circa 35 mila euro, avendo versato la quota 25 persone.

Indagano i carabinieri 

Una vicenda che, da quanto riferito, vede tra i «truffati» non solo i partecipanti al pellegrinaggio in Terrasanta, ma anche il parroco di Buja e l’agenzia Lotus Tour che ha fatto da tramite con l’agente egiziano. Ora tocca ai Carabinieri ricostruire la vicenda nei dettagli.