17 settembre 2019
Aggiornato 15:00
Udine

Borgo Stazione, il Comune sospende l'ordinanza di chiusura dei locali

Parla l'assessore Alessandro Ciani: «Si è trattato di un provvedimento d'urgenza che per definizione ha una durata limitata nel tempo»
Borgo Stazione, il Comune sospende l'ordinanza di chiusura dei locali
Borgo Stazione, il Comune sospende l'ordinanza di chiusura dei locali Diario di Udine

UDINE - «L’ordinanza sulla chiusura anticipata dei locali di Borgo Stazione è stata un segnale importante di questa amministrazione nei confronti di un quartiere delicato, con molte problematiche e che per troppo tempo è stato abbandonato». Lo dichiara l’assessore alla sicurezza del Comune di Udine Alessandro Ciani.

La situazione è migliorata a detta dell'assessore Ciani 

«In questi ultimi mesi - prosegue Ciani - abbiamo notato un sensibile miglioramento della situazione determinato da questa ordinanza e dalle altre iniziative che abbiamo assunto e che hanno riscosso un ampio favore da parte dei residenti. Gli effetti positivi di queste misure sono stati confermati anche dalle forze dell’ordine»«Il decreto Salva Italia varato dal Governo Monti - ha aggiunto - ha liberalizzato gli orari di apertura delle attività commerciali e pertanto l’unico strumento a disposizione di un’amministrazione per limitare l’apertura degli esercizi è quello dell’ordinanza urgente, che per definizione ha una durata limitata nel tempo».

Per ora non sarà rinnovata 

«Non potevamo quindi nell’immediato rinnovarla e ci aspettiamo un atteggiamento rispettoso da parte dei gestori e dei frequentatori dei locali. Ovviamente, nel caso in cui la situazione dovesse tornare problematica, non esiteremo ad adottare ulteriori provvedimenti restrittivi, come sempre sempre previo confronto con la Questura, la Prefettura e le forze dell’ordine, secondo un modus operandi collaudato e che continueremo ad utilizzare», conclude l’assessore.