18 settembre 2019
Aggiornato 18:30
Serie A2

La Befana 'regala' la vittoria alla Gsa nel derby con Treviso

Con questo successo, i friulani si portano a 18 punti in classifica, con un bilancio di 9 match vinti, dei quali ben 7 colti tra le mura amiche, e 6 persi
La Befana 'regala' la vittoria alla Gasa nel derby con Treviso
La Befana 'regala' la vittoria alla Gasa nel derby con Treviso Diario di Udine

UDINE - In un Carnera stracolmo, la Gsa Udine chiude il proprio girone d'andata vincendo il derby con la De Longhi Treviso per 77 a 63. Con questo successo, i friulani si portano a 18 punti in classifica, con un bilancio di 9 match vinti, dei quali ben 7 colti tra le mura amiche, e 6 persi. Una vittoria, quella sui trevigiani, frutto di una buona prestazione di squadra per tutti e 40' di gioco, in cui sono spiccate le prove di un Cortese alla sua migliore uscita stagionale (21 punti, 7 rimbalzi ed un'attenta difesa) e di un sicuro e preciso Penna (8 punti e 5 assist). A scusante della prestazione sotto tono di Treviso vanno, però, menzionate le pesanti assenze tra gli ospiti del lungo degente Tomassini,  dell'ala Burnett e del lungo Lombardi.

Nel primo quarto, dopo un primo vantaggio di Treviso firmato da Tessitori con 4 punti, la Gsa, con un Cortese in gran spolvero (9 punti nel primo quarto), piazza un terrificante break di 16 a 0 che la porta dal punteggio di 6 a 7 a quello di 22 a 7. Treviso sembra stordita, ma non è affatto morta e risponde con un contro-break di 10 a 0 (22-17) con Chillo che crea diversi problemi sotto canestro alla formazione udinese.

Nel secondo quarto Treviso sembra in grado di completare la rimonta dopo essere arrivata a -1 con la tripla di Uglietti, ma Udine, aggrappandosi alla roccia Mortellaro, riesce a stare avanti e, anzi, realizza uno strappo di 7 a 0 (35-25). Gli ospiti continuano a colpire da sotto mettendo in mostra qualche nota lacuna nello spot di «4» tra i friulani e tornano a -1 (35-34), ma il ritorno in campo di Cortese coincide con un altro balzo in avanti dei bianconeri che, in chiusura di tempo, realizzano due triple in rapida successione, con lo stesso Cortese e con Simpson, che li tengono avanti di 10 lunghezze (44-34).

Nei secondi 20' la partita non ha più grandi sussulti per merito di una Gsa concentrata che non lascia mai avvicinare pericolosamente gli ospiti. I bianconeri sono ben comandati da un Penna alla sua migliore recita stagionale  ed ottengono un buon contributo da tutti (o quasi) i giocatori messi in campo da coach Cavina. Udine arriva al massimo vantaggio di +16 nelle ultime battute del terzo quarto dopo un canestro da sotto del solito Mortellaro e non va mai sotto le 10 lunghezze di distacco anche nell'ultima frazione, dove, anzi, riesce ad allungare ancora con Penna e Cortese fino al +14 finale (77-63).

G.S.A. Udine - De' Longhi Treviso 77-63 (24-18, 44-34, 63-50)
G.S.A. Udine: Riccardo Cortese 21 (5/5, 3/6), Trevis Simpson 15 (3/8, 2/3), Marshawn Powell 15 (3/7, 2/3), Chris Mortellaro 11 (5/5, 0/0), Lorenzo Penna 8 (1/1, 2/2), Francesco Pellegrino 4 (2/3, 0/1), Stefan Nikolic 2 (1/1, 0/1), Mauro Pinton 1 (0/0, 0/1), Matteo maria Visentini 0 (0/0, 0/0), Marco Spanghero 0 (0/1, 0/1), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/1), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0). All. Cavina.
De' Longhi Treviso: Matteo Chillo 17 (6/8, 1/1), Amedeo Tessitori 13 (5/5, 0/0), Matteo Imbrò 8 (2/3, 1/6), Davide Alviti 7 (2/6, 1/5), Maalik Wayns 7 (3/5, 0/5), Michele Antonutti 6 (1/3, 1/3), Lorenzo Uglietti 5 (1/2, 1/3), Alvise Sarto 0 (0/1, 0/2), Dominez Burnett 0 (0/0, 0/0), Manuel Saladini 0 (0/0, 0/0), Andrea Epifani 0 (0/0, 0/0). All. Menetti.