17 settembre 2019
Aggiornato 15:00
Scuola

'A scuola con le Frecce Tricolori': i piloti della Pan in cattedra

Il progetto, promosso dalla Fondazione Friuli, si articola in una serie di incontri tra i piloti della Pan e gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di otto comuni tra l'udinese e il pordenonese
'A scuola con le Frecce Tricolori': i piloti della Pan in cattedra
'A scuola con le Frecce Tricolori': i piloti della Pan in cattedra

UDINE - Briefing motivazionale. E’ questa la formula prevista per gli incontri fra i piloti della Pan e gli studenti delle medie e superiori di Udine e Pordenone. Per l’8° anno consecutivo, infatti, la Fondazione frisi collabora con le Frecce Tricolori e l’ufficio scolastico regionale del Fvg per trasmettere ai giovani i valori importanti nella vita di ogni giorno: «Il progetto che porta i protagonisti delle Frecce Tricolori nelle scuole premia lo spirito di lealtà, collaborazione e sacrifico; valori importanti che saranno raccontati ai nostri giovani tenendo sempre alto l'orgoglio per il tricolore». Con queste parole il vice governatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, ha rivolto un plauso all'iniziativa promossa dalla Fondazione Friuli "A scuola con le Frecce Tricolori", presentata a Udine dal presidente della Fondazione, Giuseppe Morandini, con il maggiore Gaetano Farina, comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori (Pan). 

IL PROGETTO - Il progetto si articola in una serie di incontri tra i piloti della Pan e gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di otto comuni tra l'udinese e il pordenonese, per riflettere sul valore dell'impegno e della motivazione personale. «Ci sono valori importanti che vanno sempre tenuti alti, la cui rilevanza è percepita in maniera ancor più pregnante quando a raccontarli sono donne e uomini che oggi rappresentano un simbolo" ha commentato Riccardi. Valori che andrebbero riscoperti, ha affermato il vice presidente, a partire proprio da esempi come quello della Pattuglia Acrobatica "un simbolo di questo Paese e di questa regione che attraverso il tricolore racchiude in sé lealtà, onore, sacrificio, impegno, ovvero tutto ciò che consente ai ragazzi di diventare campioni nella vita». Così come il progetto è frutto della stretta collaborazione tra la Fondazione Friuli con la Pan e l'Ufficio scolastico regionale, anche la perfetta riuscita delle manifestazioni aeree delle Frecce è possibile solo grazie al lavoro di squadra, come ha più volte sottolineato il neo comandante Farina. "Per raggiungere i propri obiettivi si deve lavorare duro, cominciando dai banchi di scuola fino al mondo del lavoro" ha detto Farina, ricordando che dietro la pattuglia acrobatica ci sono quasi cento uomini e donne dell’Aeronautica militare impegnati quotidianamente.

NUMERI - A scuola con le Frecce Tricolori è un progetto avviato nel 2011 che finora ha coinvolto 15 mila ragazzi e 64 scuole; quest'anno i percorsi didattici saranno accolti dal Convitto nazionale di Cividale del Friuli, dall'Isis Paolo Sarpi di San Vito al Tagliamento, dall'Istituto comprensivo statale "Ada Negri" di Maniago, dall'Itst Kennedy di Pordenone, dall'Isis Fermo Solari di Tolmezzo, dall'Istituto comprensivo Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, dalla scuola media Manzoni presso Fondazione Friuli di Udine e dall'Istituto comprensivo di Cervignano del Friuli.