24 agosto 2019
Aggiornato 00:30
Udine

Pd Fvg, Shaurli: «Nuova segreteria per lavorare subito»

Il segretario del Pd Cristiano Shaurli ha presentato i componenti della segreteria del Partito Democratico Fvg: «Ci lasciamo alle spalle appartenenze attuali e pregresse»
Pd Fvg, Shaurli: «Nuova segreteria per lavorare subito»
Pd Fvg, Shaurli: «Nuova segreteria per lavorare subito»

UDINE - «Una segreteria che, grazie al percorso unitario compiuto nella nostra regione, mette insieme esperienze, competenze importanti e diverse, per rendere operativo e far ripartire da subito il lavoro del Partito Democratico sui territori. Per far ciò ci lasciamo alle spalle appartenenze attuali e pregresse e guardiamo agli obiettivi concreti, alle necessità delle persone e della nostra terra». Così il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli ha presentato, nel corso dell'assemblea regionale del partito che si è tenuta ieri a Udine, i componenti della Segreteria che lo coadiuveranno, come ha precisato «nell'attività di opposizione e di costruzione dell'alternativa in Friuli Venezia Giulia».

La nuova segreteria

Accanto al già indicato vicesegretario Paolo Coppola, cui vanno le deleghe all'organizzazione, formazione, comunicazione, ci saranno Andrea Simone Lerussi (già consigliere provinciale e dipendente regionale, con delega a Enti Locali, elezioni amministrative ed europee), Marco Rossi (cooperatore, con delega a Relazioni internazionali, rapporti con i Partiti riformisti europei, minoranze e lingue minoritarie), Renzo Mazzer (già vicesindaco di Pordenone, dipendente regionale e sindacalista, con delega a Lavoro, pubblico impiego, comparto unico), Caterina Conti (dottoressa di ricerca e pubblicista, con delega a Università, scuola, istruzione e formazione), Francesco Martines (sindaco di Palmanova, bancario, con delega a Turismo, cultura, valorizzazione del territorio, partecipate), Renzo Liva (già sindaco di Roveredo in Piano e consigliere regionale, pensionato, con delega a Sviluppo economico, infrastrutture , bilancio regionale), Sara Vito (già assessore regionale, avvocato, con delega a Ambiente, sostenibilità, sport), Lorenzo Cociani (medico, con delega al Welfare ), Massimo Mentil (sindaco di Paluzza, esercente ed imprenditore, con delega alla Montagna), Monica Paviotti (consigliera comunale a Udine, dipendente regionale, con delega a Diritti, politiche migratorie, volontariato ed associazionismo), Roberto Trevisan (consigliere comunale a Tolmezzo, microbiologo, con delega a Sanità e politiche della salute), Marcello Guaiana (ingegnere, con delega a ricerca ed innovazione). L'assemblea ha eletto tesoriere e responsabile tesseramento Paolo Mezzorana, impiegato del settore privato. Rimane in capo al segretario la delega all'Autonomia e Specialità regionale e, «oltre che per la competenza acquisita da assessore, per quella che ormai è consolidata passione», l'agricoltura. Shaurli, nel suo intervento ha definito "fondamentali" le prossime scadenze amministrative ed europee, evidenziando come siano "molto preoccupanti le scelte di chi ci governa a Roma e in regione, per la nostra economia e quindi per l'immediato futuro delle famiglie e dei nostri figli".

Il commento di Shaurli

«Non illudiamoci - ha ammonito - che sia sufficiente la critica e la giusta opposizione alla destra: dobbiamo mettere subito in campo le nostre proposte e al contempo rendere sempre più percepibile la nostra disponibilità all’ascolto e al confronto. Dimostriamo coi fatti che siamo un partito popolare, che non si accontenta di vivere sui social e si beve le frasi fatte del capo di turno». Entrando nel merito della riforma degli Enti locali, Shaurli ha indicato che «se riproporranno davvero le province elettive, dobbiamo essere pronti all'opposizione più dura, e se serve arrivare al referendum». Nella nuova segreteria, ha spiegato Shaurli «ci sono donne e uomini che rappresentano diversi territori ed hanno qualificati profili professionali, molti hanno esperienze amministrative alle spalle o sono in carica. Abbiamo bisogno della concretezza di chi sta fra i cittadini, di chi ogni giorno si confronta con i loro problemi e le loro aspettative. Sono persone che si mettono a disposizione gratuitamente per un impegno gravoso, perché portatori di senso civico, di passione verso ideali che ci uniscono, di amore per la nostra terra».