15 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Piancavallo

Più sicuri sulla neve: giornata formativa del Soccorso Alpino

L'appuntamento è per domenica 20 gennaio vicino agli impianti di risalita accanto alla biglietteria centrale Tremol 1
Più sicuri sulla neve: giornata formativa del Soccorso Alpino
Più sicuri sulla neve: giornata formativa del Soccorso Alpino Soccorso Alpino

PIANCAVALLO - Anche quest'anno il Soccorso Alpino e speleologico del Friuli Venezia Giulia partecipa all'iniziativa nazionale Sicuri in montagna, la campagna di prevenzione, informazione e comunicazione del Soccorso Alpino e Speleologico Nazionale inaugurata esattamente vent'anni fa, nel 1999. L'edizione invernale, denominata 'Sicuri con la neve', si terrà domenica 20 gennaio vicino agli impianti di risalita in Piancavallo. Considerata l'attuale scarsità di copertura naturale del manto nevoso, non sarà possibile quest'anno intraprendere anche un'iniziativa con sci e pelli di foca in ambiente nelle Alpi Giulie, come nell'edizione 2018.

Sarà la stazione di Pordenone del Soccorso Alpino e speleologico Fvg a tenere le fila della giornata dimostrativa in Piancavallo, in programma dalle 9 del mattino alle 13 in collaborazione con il Corpo forestale regionale, Promoturismo Fvg Piancavallo, carabinieri di Aviano, Scuola di Scialpinismo 'Valmontanaia' e Scuola di escursionismo 'L. Frisone'. Sul posto anche le unità cinofile del Soccorso Alpino. Il ritrovo è presso lo stand allestito per l'occasione accanto alla biglietteria centrale Tremol 1 degli impianti di risalita. E' obbligatoria la dotazione da sci alpinismo e dove necessario saranno forniti sonda e apparecchio Artva per la ricerca di sepolti in valanga. 

Si procederà con i seguenti passaggi teorico-pratici: sicurezza e normative di riferimento in pista, preparazione e conduzione di una gita di sci alpinismo-autosoccorso; stratigrafia del manto nevoso; vigilanza e soccorso sulle piste da sci; soccorso organizzato in valanga; soccorso medico avanzato in ambiente impervio; sondaggio e ricerca con dispositivi Artva e Recco; comportamento in caso di incidente Per informazioni: cell. 335 5965607, e-mail. pordenone@cnsas-fvg.it.
«La sfida - fanno sapere dal Cnsas - è quella di rendere la montagna un luogo più sicuro riducendo gli incidenti umanamente evitabili. La prevenzione e la ricerca di un livello ragionevole di sicurezza è un obbligo morale delle persone e fa capo alla loro cultura, sempre e ovunque, quindi anche in montagna. La sicurezza va interpretata come un dovere irrinunciabile che rispetti prima di tutto le persone e la loro incolumità, senza creare illusioni e false garanzie; anche per questo amiamo e difendiamo la libertà di frequentare la montagna. La libertà è complementare al concetto di sicurezza che ci sta a cuore poiché sollecita l’assunzione di responsabilità: la libertà di comportarsi bene, appunto»