22 settembre 2019
Aggiornato 08:30
Calcio

Un Parma cinico e concreto punisce l’Udinese

Al Friuli bianconeri sconfitti 2 a 1. Nota positiva la prima rete di Okaka
Un Parma cinico e concreto punisce l’Udinese
Un Parma cinico e concreto punisce l’Udinese ANSA

UDINE - Allo stadio Friuli passa il Parma, che batte l’Udinese 2 a 1. La squadra friulana ci prova, ma senza la giusta convinzione, mostrando poca lucidità nell’ultimo passaggio. Nella ripresa gli uomini di Nicola trovano la via del gol, ma non basta contro un Parma concreto e cinico, abile a sfruttare le poche occasioni avute. Unica nota positiva, l’esordio con gol di Stefano Okaka.

Primo tempo con volontà ma con poca concretezza

Parte in avanti l’Udine che al 2’ già arriva alla conclusione con Lasagna: l’attaccante bianconero colpisce di testa imbeccato da Fofana, con il pallone che finisce alto. Al 4’ primo tiro del neo acquisto Okaka, che riceva in area, si gira e fa partire un fendente che va fuori. Al 9’ Parma vicino al gol con Gervinho che in area manca di un soffio l’aggancio su cross dalla destra di Iacoponi. Gioco interrotto per una verifica al Var e calcio di rigore per la squadra ospite. Sul pallone si porta Inglese, che non sbaglia. Parma in vantaggio all’11’, dopo un buon inizio dell’Udinese. Al 19’ cross da sinistra di D’Alessandro, Lasagna gira di testa ma il pallone va sopra la traversa. Al 29’ grande occasione sui piedi di Stryger Larsen, imbeccato alla perfezione da De Paul, ma il tiro da buona posizione si spegne contro l’esterno della rete. Ci prova l’Udinese, riproponendosi con continuità dalle parti di Sape, ma senza riuscire a trovare la via del gol. Al 35’ botta di Inglese dai 30 metri, Musso blocca a terra. Allo scadere del primo tempo, al 45’, è Okaka a cercare la via della porta, ma la sua conclusione è fuori misura. Poco dopo è De Paul a sprecare da buona posizione.

Nella ripresa la capitolazione

Inizia il secondo tempo e l’Udinese ricomincia attaccando. Al 3’ è De Paul a provarci, ma Sepe è attento e para. Poco dopo botta di Inglese dal cuore dell’area, con Musso che non si fa sorprendere. Al 5’ batti e ribatti in area con Okaka, che all’ultimo riesce a deviare la palla in rete regalando il pareggio alla squadra friulana. Al 15’ Opoku tenta la conclusione dalla distanza, ma Sepe blocca. Un minuto dopo Biabiany spreca da buona posizione dopo un assist al millimetro di Gervinho. Ancora il numero 77 del Parma, al 19’, prova a strappare il pallone dalle braccia di Musso, ma l’arbitro interviene e ferma il gioco. Al 21’ Lasagna impegna Sepe di testa spizzando la palla. Bianconeri vicini al vantaggio al 22’, con De Paul che cerca l’incrocio e costringe al colpo di reni Sepe. Sulla ripartenza Gervinho scappa e dopo una cavalcata di 40 metri supera anche Musso. Parma di nuovo avanti. La squadra ospite si chiude affidandosi solo alle ripartenze, mentre l’Udinese si getta in avanti. Al 32’ tiro insidioso del neo entrato Machis. Al 34’ botta di De Paul che finisce sul palo dopo una deviazione di Sepe. I bianconeri non ci stanno a perdere questa partita, ma non riescono a trovare la via del gol. La partita termina dopo 4 minuti di recupero.