20 febbraio 2019
Aggiornato 11:00
PORDENONE

Granzotto racconta l'arte moderna: si parte con Boccioni, Klimt e Kandinsky

Appuntamento lunedì 21 gennaio alle 21 da Cinemazero. Ingresso libero
Granzotto racconta l'arte moderna: si parte con Boccioni, Klimt e Kandinsky
Granzotto racconta l'arte moderna: si parte con Boccioni, Klimt e Kandinsky Ufficio Stampa

PORDENONE - Lunedì 21 gennaio 2019 alle 21, nella Sala Grande di Cinemazero, a Pordenone, va in scena un appuntamento d’eccezione che coniuga arte, musica, poesia e beneficenza. L’Associazione Art for Children and Mothers, onlus sacilese-pordenonese che sostiene la solidarietà attraverso l’arte, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Pordenone, ha organizzato una serata intitolata 'Giovanni Granzotto racconta l'arte moderna. Storie di Storia dell’Arte. Due passi fra pittura, poesia e musica', primo incontro di una serie dedicata al racconto dell’arte moderna, affidata a Giovanni Granzotto, critico d’arte, gallerista, curatore e tra i fondatori della onlus insieme alla moglie Pia. 

'Da Boccioni e Klimt a Kandinsky' è il titolo dello spettacolo nel corso del quale, alternando racconto e recitazione, Granzotto ripercorrerà le trasformazioni artistiche e le vicende personali dei grandi attori del Futurismo, della Metafisica, dell'Espressionismo, del Surrealismo e dell'Astrattismo italiano ed europeo, accompagnato al pianoforte dai Maestri Gianni Della Libera e Alberto Crivellari, su musiche di Mahler, Stravinsky, Casella, Ravel, Respighi, Schönberg e Gershwin.

L’ingresso è gratuito, saranno raccolte libere donazioni a favore dei progetti sostenuti da Art for Children and Mothers Onlus (www.artforchildrenandmothers.org), in particolare Associazione Voce Donna Onlus.