18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Il caso

Scie circolari nei cieli del Friuli: tam tam sui social

Gli avvistamenti si sono susseguiti nella giornata di martedì 22 gennaio. Come spesso accade in questi casi, c'è chi grida al complotto

UDINE - Da Tarcento a Tolmezzo passando per Martignacco e Udine. Sono stati tanti i cittadini che nella giornata di martedì 22 gennaio hanno postato sui social le foto delle scie bianche apparse sui cieli del Friuli dopo il passaggio (ripetuto) di aerei

Tra complotti e scienza 

Come spesso accade in questi casi, c'è chi grida al complotto, chi parla di «scie chimiche», chi semplicemente immagina ci siano esercitazioni militari in atto, vista la vicinanza con la base Usaf di Aviano. Qualcuno ipotizza pure che il fenomeno sia legato al cambiamento del meteo in atto. C'è anche chi prova a dare una spiegazione scientifica al fenomeno, spiegando come queste «scie di condensazione» si formino a causa dell'umidità dell'aria a contatto il vapore acqueo presente nei gas di scarico dalle turbine dei velivoli a reazione. 

Scie circolari nei cieli del Friuli: tam tam sui social

Scie circolari nei cieli del Friuli: tam tam sui social (© Facebook)

Aereo Radar sui cieli del Friuli

Non manca chi, sempre su Facebook, prova a dare una spiegazione tecnica: «Prima che inizino a galoppare teorie complottiste, l'aereo che sta danzando nei nostri cieli è un aereo radar, un E3 Sentry, molto probabilmente di supporto a qualche esercitazione interforze! Considerando la sua missione di osservare dall'alto, il fatto che percorra rotte inusuali è del tutto fisiologico, anzi, necessario!».