17 settembre 2019
Aggiornato 05:00
Venerdì 25 gennaio

Walter Veltroni a Buja per ricordare la figura di Guido Rossa

A quarant'anni dalla morte si parlerà del sindacalista e operaio dell’Italsider di Genova ucciso dalle Br nel 1979
Walter Veltroni a Buja per ricordare la figura di Guido Rossa
Walter Veltroni a Buja per ricordare la figura di Guido Rossa ANSA

BUJA - Venerdì 25 gennaio, a quarant'anni dalla morte di Guido Rossa, Walter Veltroni sarà a Buja a ricordare la figura e la tragica fine del sindacalista e operaio dell’Italsider di Genova ucciso dalle Brigate Rosse, nel gennaio 1979. Una vicenda che ancora scatena polemiche, considerato che qualche giorno fa a Genova, poco prima dell’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per le commemorazioni del quarantennale, sono comparse delle scritte inneggianti alcuni personaggi delle Br e contro la memoria del sindacalista assassinato.

Il Circolo del Pd intitolato a Guido Rossa

L’iniziativa è aperta al pubblico e sarà ospitata, dalle 20.30, nella Casa della Gioventù di Buja, promossa dal locale Circolo Pd, intitolato proprio a Guido Rossa. Il Pd di Buja, infatti, cinque anni fa decise di dedicare a lui il circolo, «in quanto uomo giusto ai tempi drammatici del terrorismo, simbolo di legalità e democrazia, che ha trasmesso e trasmette tutt’ora un’idea di politica intesa come spirito di servizio a favore della collettività».

Un omicidio che segnò uno spartiacque per le Br

Rossa è stato insignito della medaglia d’oro al valore civile per la sua attività contro il terrorismo. A costargli la vita, infatti, fu la denuncia fatta nei confronti del brigatista Francesco Berardi, suo compagno di lavoro all’Italsider. Rossa fu assassinato da un commando di brigatisti mentre si stava recando al lavoro la mattina del 24 gennaio 1979. Un omicidio che fece grande clamore all’epoca, con le Br che, per la prima volta, misero nel mirino un sindacalista espressione della sinistra, minando, di fatto, quel consenso che avevano trovato anche tra gli operai.