20 giugno 2019
Aggiornato 16:00
Udine

Via Mercatovecchio: ok alla posa mista di piasentina e porfido

La giunta ha prorogato anche l'apertura al traffico del centro storico: finchè i lavori non saranno ultimati nulla cambierà
Via Mercatovecchio: ok alla posa mista di piasentina e porfido
Via Mercatovecchio: ok alla posa mista di piasentina e porfido Diario di Udine

UDINE - La giunta comunale di Udine ha ufficializzato la proroga della sospensione del regime di Zona a Traffico Limitato nel centro cittadino. L’apertura alle auto delle vie Mercatovecchio Bartolini, Sillio, Caiselli e Manin, oltre che di piazza Libertà e Marconi, avrebbe dovuto concludersi il 31 gennaio, ma il Comune ha deciso di prolungare i termini fino alla fine del cantiere di rifacimento di via Mercatovecchio.

L’obiettivo, come reso noto dal sindaco Pietro Fontanini e dal suo vice Loris Michelini, è arrivare all’apertura del cantiere nel prossimo mese di febbraio con la conclusione dell’opera che potrebbe diventare realtà alla fine del 2019. Solo allora, con il nuovo regolamento della Ztl, il ripensamento delle linee del bus e delle piste ciclabili, la Zona a traffico limitato potrà essere ricostituita (e le telecamere anti-furbetti rimesse in funzione).

«La Sovrintendenza ha accolto alcune variazioni al progetto - ha chiarito il sindaco Fontanini - e quindi non utilizzeremo unicamente la pietra piasentina, ma al centro della via, per sei metri di larghezza circa, sarà posato il porfido, consentendo un risparmio nel quadro economico dell'opera».

Una sperimentazione che, sostanzialmente, non ha prodotto alcun risultato, né in positivo né in negativo, come ha messo in luce Michelini: «C’è stato un incremento di auto pari a circa il 5%, che non ha prodotto grandi benefici per i commercianti della zona e nemmeno peggiorato il livello di inquinamento in città. Questa proroga è importante perché con l’avvio dei lavori in via Mercatovecchio, in via Gemona e in piazzetta Marconi - ha concluso - darà la possibilità di avere uno ‘sfogo’ per il traffico lungo via Vittorio Veneto e via Manin».