18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Precenicco

Arrestato dopo aver sfasciato il municipio, diventa violento con avvocato e medici

Il 53enne di Precenicco resta in carcere dopo essersi dimostrato aggressivo con il personale della struttura
Arrestato dopo aver sfasciato il municipio, diventa violento con avvocato e medici
Arrestato dopo aver sfasciato il municipio, diventa violento con avvocato e medici Carabinieri

PRECENICCO - A inizio dicembre si era reso protagonista di un episodio di vandalismo nel municipio di Precenicco, scaraventando un pc fuori dalla finestra e distruggendo una vetrata. Ora il 53enne, che all’epoca finì in carcere ma con la possibilità di scontare la pena ai domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico, è tornato a mostrare tutta la propria aggressività.

L’uomo, che non avendo mai voluto indossare il braccialetto elettronico si trovava ancora in carcere, ha assunto atteggiamenti violenti nei confronti del proprio legale nonché del personale sanitario. Per questo, dopo le segnalazioni del caso, il Tribunale di Udine ha deciso di trasformare la misura degli arresti domiciliari in ordine di carcerazione, dato esecuzione dai carabinieri dell’Aliquota Operativa di Udine.