13 novembre 2019
Aggiornato 16:00
Codroipo

I Lancieri di Codroipo sventano uno stupro a Roma

I tre militari sono nella Capitale nell’ambito dell’operazione strade sicure. In manette un 24enne ivoriano
I Lancieri di Codroipo sventano uno stupro a Roma
I Lancieri di Codroipo sventano uno stupro a Roma

CODROIPO - I militari del Reggimento «Lancieri di Novara», di stanza a Codroipo ma impegnati in missione a Roma, hanno sventato uno stupro alla stazione ferroviaria Ostiense. I tre hanno fermato un cittadino africano che stava aggredendo una cinquantenne. La pattuglia era formata dai militari friulani e dai carabinieri della stazione Roma Garbatella nell’ambito dell’operazione strade sicure. A finire nei guai è stato un 24enne della Costa d’Avorio arrestato con l’accusa di violenza sessuale.

L’uomo, irregolare in Italia e senza fissa dimora, avrebbe incrociato la 50enne nel sottopasso ferroviaria e dopo averla fermata con una scusa, le ha messo le mani addosso. Il primo a intervenire è stato un passante che utilizzando lo spray urticante ha allontanato l’aggressore. Le urla della donna hanno quindi fatto intervenire i lancieri che hanno immobilizzato il 24enne consentendo il suo arresto.

L’ivoriano è stato portato nel carcere di Regina Coeli, mentre la vittima dell’aggressione è stata visitata e dimessa con una prognosi di 15 giorni per un forte stato di agitazione e un trauma a un ginocchio.